Dopo il terremoto: più vicini - più sicuri / più sicuri - più vicini (Progetto partecipativo per la riprogettazione di spazi, tempi e modalità di accesso ai servizi socio-educativi comunali della Bassa Reggiana)

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

01/09/2012

Data fine

02/04/2013

Durata (mesi)

7

Richiesta e concessione della proroga

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Unione Bassa Reggiana

Soggetto beneficiario dei contributi

Unione Bassa Reggiana

Soggetti esterni

Azienda Servizi Bassa Reggiana - ASBR / Comune di Boretto / Comune di Brescello / Comune di Gualtieri / Comune di Guastalla / Comune di Luzzara / Comune di Novellara / Comune di Poviglio / Comune di Reggiolo

Partecipanti

Associazione Progettinfanzia / Singoli cittadini / Teatro Sociale di Gualtieri

Caratteristiche

Indirizzo

Piazza Giuseppe Mazzini, 1a, 42016 Guastalla

Mappa di Impatto

archive/20121011612510.414.jpg

Ambito di intervento

Welfare

Tematica specifica

Istruzione

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Altre iniziative

Tipo di partecipazione

Regolata da statuti o atti deliberativi

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

600

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

No

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Note alla presenza femminile

solo su alcune iniziative vi è stata conciliazione con tempi di vita e lavoro (COLTIVARE COMUNITÀ)

Anno di avvio

2012

Anno di chiusura

2013

Fasi del percorso

Fase 1 Avvio e condivisione del percorso: formazione per i membri dello staff - brainstorming con gli organi già attivi dell'Azienda dei servizi educativi per raccogliere i primi indirizzi sulle strade da percorrere - mappatura delle realtà sociali ed educative del territorio - creazione TdN; fase 2 coinvolgimento - svolgimento - negoziazione: focus group territoriali - allargamento partecipazione -focus group tematici pee elaborare proposte di innovazione e cambiamento portando i punti di vista emersi nei focus territoriali - rielaborazione nel TdN di proposte valide per l'unione; fase 3 focus group territoriali - sondaggio e votazione online

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Costo del processo

14.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Boretto / Brescello / Gualtieri / Guastalla / Luzzara / Novellara / Poviglio / Reggiolo

Tecniche di Partecipazione

Focus Group

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Coinvolgimento della cittadinanza nei processi e nelle scelte rispetto ai servizi socio-educativi; costruzione consapevolezza rispetto ai valori della partecipazione; promozione della conoscenza e della condivisione tra le famiglie; aumento della percezione di sicurezza

Risultati Attesi

Indicazione e sperimentazione di nuove strategie per gestire i tempi della quotidianità percepiti come più insicuri dopo il sisma nei nidi e nelle scuole materne; creazione di nuovi strumenti di prossimità amministrativa tra cittadini e servizi socio-educativi; creazione di nuovi strumenti di incontro-partecipazione alla co-gestione dei servizi educativi; creazione di un protocollo sperimentale che indichi modalità e strategie per la progettazione partecipata di eventuali nuovi spazi e/o servizi socio-educativi

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Risultati conseguiti

Consulta genitori (due incontri)per rispondere all'esigenza delle famiglie di essere informate in modo più tempestivo rispetto alle chiusure straordinarie dei nidi e delle scuole. Primo incontro sulla realizzazione di un orto famigliare "Pianta un seme per non essere in crisi” coinvolge il Comune di Brescello e gli Sportelli Sociali Bassa Reggiana e si inserisce all’interno del progetto COLTIVARE COMUNITÀ.

Indice di partecipazione

23 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2012

Sollecitazione realtà sociali

Prevista

Modalità di inclusione

Focus group - telefonate - outreach - stand informativo - mailing list

Tavolo di Negoziazione

Previsto, attraverso focus group con gli attori più raggiungibili (scuole e consulte scolastiche) si fa una mappatura e si individuano i rappresentanti degli attori (genitori dei nidi e delle scuole dell'infanzia, associazioni del territorio, insegnanti e operatori educativi, sindacati, protezione civile). Il TdN ha il ruolo di definire e individuare i membri del comitato di pilotaggio, ha un ruolo attivo nel processo, viene coinvolto nella elaborazione dei risultati dei focus territoriali.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Focus group, brainstorming, teatro forum

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Sondaggio e/o votazione online

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Per la comunicazione del progetto verranno utilizzati diversi strumenti: web -sezione dedicate nei siti www.asbr.it e www.bassareggiana.it - social network - incontri pannelli - banchetti informativi - convegno finale

Sintesi della valutazione regionale

Progetto certificato dal Tecnico di garanzia ai sensi dell’art. 8 lettera b) della LR n. 3/2010

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2012

Importo finanziato dal Bando

13.500,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Unione di Comuni

Settore Premiante

Ricostruzione

Accordo

Si

Istanze

Si

Petizioni

Si

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Comitato di Pilotaggio

Previsto, è composto al massimo da 13 persone selezionate dal TdN tra i rappresentanti associazioni. Nonostante questo, non si è riusciti nell’intento: il TdN ha svolto le funzioni di controllo e orientamento dei percorsi partecipativi. Non si sono incontrate difficoltà e/o conflitti nelle esigenze partecipative.

Monitoraggio del processo partecipativo

Sì, attraverso appuntamenti mensili comitato di pilotaggio almeno fino a dic 2013 - informa cittadinanza

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

3,5%

Processo in zone terremotate

Si

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale

Dettagli o note sulle fonti utilizzate

Il sito di processo http://www.piuvicinipiusicuri.it/ non è più disponibile
Data ultima modifica: 13/02/2020
torna all'inizio del contenuto