Laboratori della solidarietà sociale

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

14/12/2012

Data fine

12/07/2013

Durata (mesi)

7

Gestione di Processo

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Casalecchio Di Reno

Titolari della decisione

Distretto di Casalecchio di Reno

Soggetti esterni

ASC InSieme (Azienda Speciale Consortile Interventi Sociali Valli del Reno Lavino e Samoggia) / ASL Bologna

Partecipanti

Gruppi di cittadini (non specificati) / Singoli cittadini / Soggetti privati (non specificati)

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Comitato dei Sindaci di Distretto - Ufficio di Piano Distretto di Casalecchio di Reno

Indirizzo

Via Cimarosa, 5/2, 40033 Casalecchio di Reno

Mappa di Impatto

archive/2015729170280.377.jpg

Ambito di intervento

Welfare

Tematica specifica

Servizi sociali e sanitari

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Procedura amministrativa (compresa programmazione e pianificazione)

Tipo di partecipazione

Regolata da statuti o atti deliberativi

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

159

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

No

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Anno di avvio

2012

Anno di chiusura

2013

Fasi del percorso

1) Condivisione del percorso, 2) Svolgimento del processo, 3) Impatto sul procedimento amministrativo, 4) Monitoraggio e controllo sulla implementazione / esecuzione della decisione, 5) diffusione dei risultati, rendicontazione e comunicazione delle scelte fatte.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

No

Costo del processo

35.000,00 €

Figure Professionali

Moderatori (Esterni)

Territorio Interessato

Bazzano / Casalecchio Di Reno / Castello Di Serravalle / Crespellano / Monte San Pietro / Monteveglio / Sasso Marconi / Savigno / Zola Predosa

Tecniche di Partecipazione

Focus Group / OST (Open Space Technology) / Teatro dell'oppresso

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Coinvolgimento attivo dei diversi attori e dei cittadini; individuazione metodologie partecipative e contesti definiti in cui poter avviare un percorso teso ad attivare le microprogettualità emerse dai laboratori

Risultati Attesi

Condivisione metodologie partecipative da adottare per l'attuazione dei microprogetti e l'individuazione dei contesti definiti

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di Proposta Partecipata DocPP

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

I risultati del percorsosvolto hanno confermato che l’attivazione di un welfare distrettuale di tipo partecipato può permettere di ridisegnare le funzioni e le responsabilità pubbliche nei confronti dei bisogni crescenti della cittadinanza e di sviluppare capacità di risposta ai nuovi bisogni sociali e di innovazione del sistema degli interventi. L’elevata e costante affluenza agli incontri del percorso e l’ampia quantità di proposte scaturite dal percorso stesso, confermano la disponibilità degli attori del Distretto di Casalecchio di Reno, a voler continuare ad essere luogo di sperimentazione di un’organizzazione diversa del welfare e di nuovi strumenti operativi di programmazione territoriale.

Indice di partecipazione

21 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2012

Sollecitazione realtà sociali

Piano di sollecitazione delle realtà sociali (differenza di genere, abilità, età e cultura) con il supporto della Commissione Pari Opportunità Mosaico ASC InSieme, della Ausl Servizi Sanitari del distretto e le associazioni dei familiari disabili e soggetti gestori di strutture residenziali o semiresidenziali per i disabili, centri di aggregazione giovanile, operatori educativa di strada, Servizi territoriali per anziani

Modalità di inclusione

Saranno inclusi i soggetti sociali organizzati sorti in conseguenza dell'attivazione del processo. Sarà data comunicazione ad ampio raggio con avvisi su siti web, e-mail, telefono, contatti diretti delle associazioni/comitati/gruppi imprenditoriali/proprietari aree soggette a riqualificazione. Si ricorrerà a focus group e interviste

Tavolo di Negoziazione

Il TdN sarà formato dai delegati/rappresentanti di posizioni aggregate, progetterà il percorso dall'avvio allo svolgimento fino alla sintesi degli esiti, con moderazione degli incontri, mediazione degli interessi e raggiungimento posizioni concordi. Sarà curato l'aspetto dell'abbassamento della conflittualità e si solleciteranno approcci innovativi e creativi. Scelta dei metodi da utilizzare nello svolgimento del percorso

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Focus group, teatro dell'oppresso, OST

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Assemblea dei cittadini

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Uso della comunicazione diretta (posta elettronica), sito web dedicato, incontri pubblici, giornali e pubblicazioni degli enti

Sintesi della valutazione regionale

Progetto certificato dal Tecnico di garanzia ai sensi dell’art. 8 lettera b) della LR n. 3/2010

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2012

Importo finanziato dal Bando

20.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Politiche di Welfare

Accordo

Si

Istanze

Si

Petizioni

No

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Comitato di Pilotaggio

Scelta rimessa al TDN in un momento successivo all'avvio del processo

Monitoraggio del processo partecipativo

Permanenza del TdN che controllerà il responso delle azioni rispetto al set di indicatori stabilito durante il processo. Dato il parere positivo espresso dal Comitato di Distretto in accoglienza alle proposte scaturite dal processo partecipato, il lavoro dei gruppi di lavoro attivati sta proseguendo nella direzione individuata. A partire da settembre, dunque, verrà somministrato un questionario di gradimento relativo al percorso svolto e proseguirà il supporto da parte dei soggetti istituzionali, tramite il coordinamento diretto da parte dell’Ufficio di Piano, alle attività di attivazione dei luoghi di vita da parte dei gruppi di lavoro. Saranno poi periodici e costanti i momenti di confronto con i coordinatori dei gruppi di lavoro.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

42,86%

Processo in zone terremotate

No

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

2012102153990.Comune Casalecchio progetto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

2013731124070.Relazione intermedia Comune Casalecchio.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

20137311246370.atto deliberativo Comitato di Distretto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

2013731124760.all. 1 alla delibera del Comitato di Distretto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

20137311247270.all. 2 alla delibera del Comitato di Distretto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

20138141143320.relazione finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

20137311240340.Comune Casalecchio docPP.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

20137311240580.Comune Casalecchio Validazione DocPP.pdf /

Foto Eventi

2013613137310.volantino zola_377.PDF

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 18/02/2020
torna all'inizio del contenuto