VIGOLZONE PARTECIPA

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

21/09/2017

Data fine

21/04/2018

Durata (mesi)

7

Richiesta e concessione della proroga

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Vigolzone

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Vigolzone

Soggetti esterni

Fondazione RCM

Partecipanti

Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Consiglieri comunali - Dipendenti comunali (settori non puntualmente individuati)

Mappa di Impatto

archive/1179_MappaImpatto.jpg

Ambito di intervento

Assetto Istituzionale

Tematica specifica

Bilancio partecipativo

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Procedura amministrativa (compresa programmazione e pianificazione)

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

1000

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Nessuna prevalenza

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Anno di avvio

2017

Anno di chiusura

2018

Fasi del percorso

Fase di condivisione delle regole di partecipazione e di coinvolgimento della cittadinanza. Fase di raccolta delle proposte, di co-progettazone e di verifica della fattibilità che si attuerà sia sul territorio comunale sia online e che coinvolgerà cittadini, amministratori e tecnici comunali. Fase di pubblicizzazione dei progetti in cui sarà data un’ampia e organica pubblicizzazione dei progetti, anche attraverso la realizzazione di eventi pubblici e la promozione di attività per il crowdfunding, finalizzate a raccogliere la quota di co-finanziamento necessario ai progetti per poter essere finanziati dal Comune. Fase di voto per la selezione dei progetti da parte degli aventi diritto che avverrà mediante modalità telematiche con il supporto di postazioni pubbliche per il voto assistito. Fase di chiusura in cui verranno ufficialmente finanziati i progetti vincitori, a condizione che attraverso il crowdfunding abbiano raccolta la quota di co-finanziamento richiesta. In questa fase verranno inoltre avviate le attività di monitoraggio civico finalizzate a seguire l’avanzamento dei progetti vincitori.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Costo del processo

17.750,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Vigolzone

Tecniche di Partecipazione

Focus Group / Metodo Diamante / Scatola delle idee

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Definire e condividere le regole per la partecipazione al Bilancio Partecipativo 2017 - 2018 (caratteristiche delle proposte, modalità della loro presentazione e valutazione, cofinanziamento richiesto, modalità di supporto e di voto, ...). Elaborare in modo collaborativo proposte per il Comune, che siano fattibili e condivise. Promuovere la conoscenza dei progetti concorrenti al BP e attivare comunità di interesse attorno ad essi disposte a sostenerli anche economicamente. Avviare forme sperimentali di monitoraggio civico per seguire la realizzazione dei progetti vincitori.

Risultati Attesi

Miglioramento della relazione cittadini / Amministrazione: attraverso l’elaborazione di proposte condivise, che l'Amministrazione si impegna formalmente a realizzare, e attraverso il lavoro di co-progettazione che vedrà lavorare insieme cittadini e tecnici comunali alla produzione di progetti “fattibili”. Accresciuta fiducia nell'Amministrazione pubblica da parte dei cittadini: attraverso la condivisione e la sottoscrizione di un “Patto partecipativo” per il bilancio partecipativo che definisce regole e impegni reciproci e attraverso il coinvolgimento dei cittadini nel monitoraggio della realizzazione dei progetti vincitori. Accresciuto livello di condivisione delle scelte pubbliche: attraverso il bilancio partecipativo i cittadini sono impegnati direttamente nella scelta su come destinare parte delle risorse finanziarie pubbliche. Accresciuto empowerment dei cittadini e loro fiducia di poter contribuire fattivamente per migliorare il proprio luogo di residenza, incidendo concretamente nelle scelte amministrative, in particolare nelle comunità di giovani under 25. Accresciuto senso di comunità, attivazione e rafforzamento dei legami e delle relazioni tra i cittadini: attraverso il lavoro di co-progettazione, ma anche attraverso le campagne elettorali e di crowdfunding che i proponenti organizzeranno e che avranno l’obiettivo di coinvolgere e interessare il maggior numero possibile di cittadini in vista del voto. Accresciuta propensione a collaborare dei cittadini, a cogliere il punto di vista degli altri e a considerare la complessità delle questioni, a individuare soluzioni condivise. Mobilitazione di risorse civiche, materiali e immateriali, utili a sostenere le proposte dei cittadini. Mobilitazione di comunità di giovani under 25 e accresciuto attivismo civico in questa fascia di popolazione. Attivazione di idee e iniziative finalizzate a supportare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per le famiglie residenti nel territorio comunale.

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

Il percorso partecipativo si è svolto in contesto in cui i cittadini già partecipano concretamente in vari modi (cittadinanza attiva, AUSER, associazioni), il bilancio partecipativo ha permesso di coinvolgere anche alcune fasce della popolazione che solitamente è più difficile ingaggiare ( genitori dei bambini della scuola materna e dei ragazzi frequentanti il centro di aggregazione, anziani associati al circolo ANSPI, giovani adulti). La partecipazione di questi cittadini si è concretizzata prevalentemente con il voto, ma in alcuni casi è stato possibile instaurare un contatto per la prima volta. Non vi erano particolari situazioni di conflitto, ma l’effetto positivo del percorso si è visto dalle alleanze che si sono create tra proponenti di diversi progetti. Il bilancio partecipativo è uno strumento che permette una effettiva condivisione di scelte di rilevanza pubblica perché invita i cittadini a fare proposte sulla destinazione di risorse pubbliche. Il processo appena terminato ha permesso di condividere la scelta di come destinare 15.000 euro deL bilancio comunale.

Indice di partecipazione

22 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2017

Sollecitazione realtà sociali

Vengono identificate le varie realtà sociale da coinvolgere, attraverso le seguenti modalità: campagne di comunicazione online e a mezzo stampa: i cittadini e tutti gli stakeholder del territorio saranno informati attraverso una campagna di comunicazione che includerà diversi mezzi per raggiungere le varie fasce della popolazione (articoli sui mezzi di informazione locale, locandine affisse in luoghi pubblici e nelle bacheche comunali, materiale a stampa diffuso in luoghi strategici, siti internet e pagine facebook istituzionali, giornalino “Il Ponte”); - l’organizzazione di assemblee cittadine: per il lancio della fase di raccolta delle proposte, per il lancio della fase di pubblicizzazione dei progetti al voto, per la fase di apertura del voto per la chiusura del percorso. Le assemblee cittadine saranno momenti per ingaggiare le realtà nel percorso e saranno gestite con metodologie attivanti e coinvolgenti - l’organizzazione di eventi per la pubblicizzazione dei progetti in gara per il voto e per il crowdfunding

Modalità di inclusione

I cittadini potranno, in diversi momenti, prendere parte al processo, con le seguenti diverse modalità: 1. partecipando al TDN: è il livello più “impegnativo”, i cittadini sono impegnati nella definizione della regole del “patto partecipativo”, nella definizione delle premialità dei bonus previsti, nel monitoraggio del processo, nella promozione dei progetti presso la cittadinanza, nel monitoraggio dei progetti vincitori; 2. partecipando ai gruppi di lavoro per la co-progettazione: i cittadini vengono invitati in un percorso di quattro tappe finalizzato alla elaborazione dei progetti da sottoporre al voto; 3. partecipando online ai lavori dei tavoli di co-progettazione, attraverso la sezione che sarà attivata sulla piattaforma del progetto; 4. presentando individualmente le proposte: attraverso il sito ogni cittadino può sottoporre la propria proposta; chi non ha tempo o modo di partecipare ai gruppi di lavoro può sottoporre la propria proposta online, in ogni momento della fase di raccolta; 5. “supportando” e commentando online le proposte altrui, condividendo argomenti “pro” o “contro”: chi non ha una proposta da candidare, o non ha il tempo o il modo per elaborarla, può “supportare” online quelle degli altri, aggiungendo commenti che possono migliorare quelle già presentate; 6. sostenendo finanziariamente le proposte con piccole somme di contributo a cofinanziamento, durante la fase di crowdfunding; 7. votando e facendo votare i progetti preferiti; 8. partecipando al monitoraggio della realizzazione dei progetti vincitori: inviando, attraverso il sito, aggiornamenti sullo stato di realizzazione del progetti, con testi, video e fotografie che ne documentino lo stato di avanzamento.

Tavolo di Negoziazione

Nella prima fase del percorso verrà riattivato il Tavolo di Negoziazione, già costituito nel progetto “PartecipAzione”, attraverso la convocazione diretta dei suoi membri (attualmente 11 componenti per il Comune di Vigolzone). Al “nuovo” TdN saranno invitati a partecipare altri componenti provenienti dalle realtà sociali precedentemente elencate. Al tavolo potranno successivamente partecipare tutte le persone che ne faranno richiesta. Il tavolo dovrà garantire una adeguata rappresentanza di genere (50% M e 50% F) età, provenienza culturale e abilità.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Scatola delle idee, OPERA (focus-group guidato volto a facilitare la riflessione individuale e il confronto collettivo su una questione definita); Diamante è una tecnica utilizzata per elaborare, nel corso di lavori collettivi, sintesi condivise ed efficaci.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Saranno definite dal TDN ma si prevede la votazione a distanza on line

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Come previsto dalla fase di chiusura / monitoraggio verrà indetta un'assemblea pubblica di chiusura del progetto per comunicare l’esito delle votazioni e per premiare formalmente i progetti vincitori. Contemporaneamente, con lo scopo di comunicare l’esito delle votazioni, ma più in generale l’esito del processo di Bilancio Partecipativo, verrà attivata un’apposita sezione sul sito del progetto nella quale verranno comunicati i progetti vincitori e l’iter che il Comune vorrà seguire per realizzare i lavori per realizzarli. Tali comunicazioni verranno inoltre condivise e fatte circolare attraverso i canali social, newsletter e, più in generale, tramite la diffusione via web. Verranno inoltre redatti comunicati stampa per la pubblicazione dei risultati sulle principali testate locali.

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 13 della L.R. n. 3/2010, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 377/2017

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2017

Importo finanziato dal Bando

15.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione inferiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Elaborazione di bilanci partecipati

Accordo

Si

Istanze

No

Petizioni

No

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Si

Monitoraggio del processo partecipativo

A chiusura del processo, sulla piattaforma verrà attivata l’area relativa al monitoraggio, dove l’amministrazione e i cittadini potranno informare ed essere informati sui progetti vincitori e sulla loro realizzazione. In particolare, per ognuno dei progetti vincitori sarà disponibile una sezione per il “monitoraggio partecipato” in cui Amministrazione, soggetti proponenti, stakeholder coinvolti e i cittadini in generale potranno inserire informazioni e documentazione (sotto diverse forme: documenti testuali e audiovisivi) inerenti lo stato di avanzamento dei lavori. La sezione consentirà in particolare di monitorare i tempi e le modalità di realizzazione e gestione degli interventi e le fasi di avanzamento degli investimenti. I componenti del TdN e le associazioni firmatarie dell’accordo si impegnano a partecipare al monitoraggio civico dei progetti.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

15,49%

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

COMUNE DI VIGOLZONE.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

Comune Vigolzone rel.crono.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

Comune Vigolzone relazione finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

Comune Vigolzone DocPP.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

Comune Vigolzone validazione DocPP.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 04/09/2019
torna all'inizio del contenuto