Regione Emilia-Romagna

Calendasco HUB culturale

Hai gestito, partecipato o hai info su questo processo? Integra le informazioni
Certificato

Processo

Stato di avanzamento

In corso

Natura Processo

Processo certificato non finanziato

Certificato ai sensi dell’art. 18 L.R. 15/2018

Anno della certificazione

2023

Costo complessivo del processo

13.000,00 €

Anno di avvio

Gestione di Processo

Tavolo di Negoziazione

Si prevede di costituire un Tavolo di Negoziazione composto da rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, da rappresentanti dei soggetti organizzati e da eventuali altri referenti particolarmente rappresentativi. In particolare, le seguenti realtà hanno già sottoscritto un Accordo formale con l’impegno a partecipare al Tavolo di Negoziazione: associazioni locali (Associazione “A Cotrebbia Fum Festa” – Comitato Biblioteca di Calendasco); Fondazione Anguissola; Libera Coordinamento di Piacenza; Parrocchia di Calendasco; Associazione Europea delle Vie Francigene; Comitato I Castelli dell’Emilia-Romagna; Centro di aggregazione giovanile comunale; Istituto Comprensivo di San Nicolò; Educarte Società Cooperativa.

Titolari della decisione

Comune di Calendasco

Soggetti esterni

Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) / Fondazione Anguissola

Territorio Interessato

Mappa

media/odp_files/comune_calendasco.jpg
Calendasco

Caratteristiche

Ambito di intervento

Tipo di partecipazione

Partecipazione volontaria

Codecisione

Design del processo partecipativo

Le fasi decisionali in cui si articola il progetto sono: 1) CONDIVISIONE DEL PERCORSO: definizione, insieme agli Uffici comunali competenti e ai principali portatori di interesse, delle tappe del percorso partecipativo e avvio delle attività di comunicazione e informazione alla cittadinanza (mesi di gennaio-febbraio 2024) 2) SVOLGIMENTO DEL PROCESSO: il processo partecipativo è articolato in due percorsi tra loro collegati, con attività finale per l’integrazione dei contributi raccolti: l’uno è rivolto ai cittadini e alle realtà organizzate del territorio, mentre l’altro è mirato al coinvolgimento delle giovani generazioni attraverso le scuole. - Apertura: le attività previste per la fase di avvio hanno l’obiettivo di promuovere il coinvolgimento e di far conoscere/presentare gli spazi A. percorso giovani generazioni -(Dicembre 2023) avvio del percorso di coinvolgimento delle scuole; organizzazione di 1 “camminata esplorativa” con gli studenti e le studentesse delle scuole medie di Calendasco B. percorso cittadini e realtà organizzate -(Marzo 2024) evento di lancio del percorso partecipativo con “camminata esplorativa” presso le scuderie del castello e le aree limitrofe - Svolgimento: A. percorso giovani generazioni -incontro con il sindaco per raccontare a studenti e studentesse la strategia di rigenerazione urbana in corso di attuazione; -incontro con i professionisti impegnati nel progetto di recupero delle scuderie del castello per illustrare le scelte progettuali messe in atto nello svolgimento del cantiere; -workshop di co-progettazione e co-programmazione con gli studenti e le studentesse delle scuole medie di Calendasco per far emergere sia proposte relative alle attività e ai servizi da attuare nel futuro “Hub culturale”, che per co-progettare gli spazi dello stesso. Durante l’intero processo partecipativo, sarà offerta a ragazze e ragazzi neo 18enni la possibilità di partecipare all’iniziativa “Un giorno da Sindaco”, ossia l’opportunità di trascorrere un’intera giornata con il Sindaco di Calendasco e partecipare a tutti gli impegni istituzionali insieme al lui. L’attività prevedrà, per ogni partecipante, un sopralluogo alle scuderie del castello e il completamento di un questionario per far emergere proposte relative ai servizi e alle attività che potrebbero ospitare. B. percorso cittadini e realtà organizzate - attività finalizzata alla co-programmazione delle funzioni e delle attività del servizio di “Hub culturale”: organizzazione di n. 1 workshop rivolto ai portatori di interesse con l’obiettivo di far emergere potenziali funzioni e attività che possono essere accolte nel futuro Hub culturale - attività di co-progettazione degli spazi del futuro “Hub culturale”: organizzazione di n. 1 workshop rivolto ai portatori di interesse con l’obiettivo di far emergere proposte in merito all’organizzazione, all’articolazione interna, agli arredi e alle dotazioni tecnologiche per gli spazi interni nel locale Hub culturale, funzionali alle attività e ai servizi di cui può diventare erogatore - attività di engagement delle associazioni del territorio e cittadini nella gestione di servizi e attività da accogliere nel futuro “Hub culturale”: organizzazione di n. 1 evento pubblico di “call to action” per raccogliere candidature alla sottoscrizione degli “Accordi di collaborazione” volti alla valorizzazione delle scuderie del castello di Calendasco e delle aree attigue. Le candidature dovranno contenere proposte progettuali da sottoporre alla valutazione della Giunta Comunale; - organizzazione di n. 2 eventi pubblici di animazione dell’area attigua alle scuderie rivolti all’intera popolazione, da realizzare nella primavera-estate 2024- con l’obiettivo di permettere ai partecipanti di sperimentare forme nuove di fruizione delle aree attigue al locale oggetto di rigenerazione urbana. - Conclusione (novembre 2024): organizzazione di un evento conclusivo del percorso di partecipazione per presentarne gli esiti in termini di proposte di attività/servizi da insediare nel futuro “Hub culturale” e di coprogettazione degli spazi. Sarà inoltre l’occasione per presentare le proposte di “Accordi di collaborazione” presentate dai portatori di interesse e giudicate ammissibili dalla Giunta Comunale, con relativa cerimonia di sottoscrizione

Utilizzo di piattaforme tecnologiche e strumenti digitali

No

Presenza femminile rilevata

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Conciliazione tempi di vita e lavoro

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Tecniche di Partecipazione

Consensus Conference / Laboratori scolastici / Laboratorio Urbano

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

1. la CO-PROGRAMMAZIONE DEL SERVIZIO di “HUB CULTURALE” rispetto alle funzioni e alle attività del nuovo servizio culturale da insediare nelle ex-scuderie; 2. La CO-PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO: rispetto al rapporto funzioni/spazi anche alla luce dei vincoli dati dall’edificio di interesse culturale; 3. la sottoscrizione di “ACCORDI DI COLLABORAZIONE" tra il Comune di Calendasco e portatori di interesse, per la valorizzazione delle scuderie del castello mediante modalità innovative e “dal basso” 4. Il RAFFORZAMENTO DELLA HERITAGE COMMUNITY (ELEVARE COMPETENZE, CONSAPEVOLEZZA, CONOSCENZE LOCALI E CIVIC AWARENESS SUL PATRIMONIO CULTURALE).

Risultati Attesi

Documento di linee di indirizzo per la definizione delle funzioni e delle attività culturali, sociali ed educative da ospitare presso l’“Hub culturale”; Documento di indirizzo alla progettazione del layout degli spazi e delle dotazioni tecnologiche del futuro “Hub culturale”; -Sottoscrizione di Accordi di collaborazione per l valorizzazione delle scuderie del castello mediante modalità innovative e “dal basso”. Gli accordi definiranno le modalità della collaborazione, le attività da svolgere i ruoli, gli impegni e le risorse materiali e immateriali messe in campo dai soggetti coinvolti;

Documenti di proposta partecipata previsti

Documenti di proposta partecipata approvati al termine del processo

No

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Indice di partecipazione

17 / 30

Requisiti per la Certificazione di Qualità

Sollecitazione realtà sociali

Sono coinvolte direttamente nella realizzazione del percorso le seguenti realtà partner del progetto: - associazioni locali (Associazione “A Cotrebbia Fum Festa” – Comitato Biblioteca di Calendasco); Fondazione Anguissola; Libera Coordinamento di Piacenza; Parrocchia di Calendasco; Associazione Europea delle Vie Francigene; Comitato I Castelli dell’Emilia-Romagna; Centro di aggregazione giovanile comunale; Istituto Comprensivo di San Nicolò; Educarte Società Cooperativa.

Modalità di inclusione

Le associazioni organizzate saranno contattate tramite il database in possesso dell’Amministrazione Comunale: saranno invitate telefonicamente ai gruppi di lavoro, nonché saranno invitate via e-mail e telefonicamente alle camminate esplorative e agli altri eventi programmati. Ulteriori soggetti rappresentativi delle realtà sociali saranno coinvolti attraverso i canali di comunicazione dell’Amministrazione Comunale (giornalino, sito internet, facebook, twitter). Verrà elaborato un invito specifico (in diverse lingue) per gruppi e associazioni rappresentanti le comunità di stranieri. Una volta istituito il Tavolo di Negoziazione, questo rimarrà comunque aperto per tutto il corso del processo partecipativo a tutti quei soggetti interessati a prendere parte ai lavori di discussione, i quali, una volta trasmessa una richiesta di partecipazione, saranno inclusi al tavolo previo assenso del Tavolo stesso.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

In fase di apertura del processo, la cittadinanza e i portatori di interesse saranno stimolati a partecipare alla raccolta di proposte, pareri e critiche da sottoporre al Tavolo di Negoziazione e al Comitato di Garanzia Locale secondo le modalità descritte nelle fasi del percorso. Gli stessi strumenti web saranno predisposti (in particolare sulla pagina del sito web del Comune dedicata al presente processo partecipativo) per raccogliere pareri, proposte, per redigere sondaggi, raccogliere preferenze e pubblicizzare gli esiti. Nella fase di apertura del processo gli strumenti di democrazia diretta, deliberativa e partecipativa saranno: - Assemblea di presentazione con la modalità dell’ascolto attivo e del confronto creativo; - Laboratori di progettazione partecipata, gestiti con la tecnica del Consensus Conference; - Camminate esplorative; - Laboratorio per le scuole, con camminata esplorativa e successivo workshop di co-progettazione

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Nella fase di chiusura del processo gli strumenti saranno: - Assemblea di restituzione con la modalità dell’ascolto attivo e del confronto creativo

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Sul sito web comunale sarà realizzato una pagina dedicata al progetto partecipativo, chiaramente identificabile, dove verranno pubblicate tutte le informazioni sul percorso e sullo stato di avanzamento delle varie azioni (calendario degli incontri, resoconti, verbali, documenti, progetti, linee guida, accordo, ecc.). Le varie osservazioni verranno filtrate da un redattore e solo in seguito saranno pubblicate e visibili a tutti gli utenti. Lo spazio internet sarà pubblicizzato e diffuso anche attraverso i canali social istituzionali del Comune (Facebook e Twitter) per dare maggior visibilità al progetto e diffondere le informazioni ad esso relative. Inoltre, verrà realizzata una chat di gruppo sull’applicazione Whatsapp (contenente tutti i numeri telefonici dei partecipanti che gradualmente aderiscono alle varie attività del percorso partecipativo), riportando le informazioni sugli eventi calendarizzati e sulle attività in programma.

Sintesi della valutazione regionale

SI CERTIFICA il progetto denominato “Calendasco HUB Culturale” ai sensi degli art.17 e 18 della legge regionale n. 15 del 22 ottobre 2018 “Legge sulla partecipazione all’elaborazione delle politiche pubbliche. Abrogazione della legge regionale 9 febbraio 2010 n. 3”.

Requisiti previsti dal Bando Regionale

Premialità Tecniche

Accordo formale preventivo

Modalità del monitoraggio e indicatori

Il monitoraggio del percorso partecipativo sarà svolto attraverso una puntuale rilevazione del numero dei soggetti presenti alle attività, del numero di incontri svolti, del numero di proposte avanzate dai partecipanti per percorso. L’esito del processo sarà reso pubblico attraverso un evento conclusivo finale, durante il quale verranno illustrate le proposte scaturite e saranno fornite le motivazioni sul loro accoglimento/non accoglimento. Le stesse informazioni saranno rese pubbliche attraverso pubblicazione on line sul sito del Comune, nella pagina dedicata al percorso partecipativo. L’evento finale sarà inoltre l’occasione per sottoscrivere gli “Accordi di collaborazione” per la valorizzazione delle scuderie del castello.

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 21/12/2023