Regione Emilia-Romagna

CAP - "Climate Adapt Parma"

Hai gestito, partecipato o hai info su questo processo? Integra le informazioni
Certificato

Processo

Stato di avanzamento

Progetto

Natura Processo

Processo certificato non finanziato

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Parma

Partecipanti

Gruppi di cittadini (non specificati) / Singoli cittadini / Soggetti privati (non specificati)

Caratteristiche

Indirizzo

Strada Repubblica, 1, 43121 Parma

Mappa di Impatto

archive/2014116130360.768.jpg

Ambito di intervento

Tematica specifica

Tipo di partecipazione

Partecipazione volontaria regolata da Statuto o atti deliberativi

Legge di riferimento

Pianificazione climatica per le autorità locali e regionali" elaborato dall'ARPA Emilia-Romagna, nell'ambito del progetto EnercitEE-CLIPART.

Codecisione

No

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

200

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Fasi del percorso

Il processo partecipato seguirà le indicazioni del documento "Pianificazione climatica per le autorità locali e regionali" elaborato dall'ARPA Emilia-Romagna, nell'ambito del progetto europeo EnercitEE-CLIPART. Si prevedono schematicamente i seguenti passaggi: 1. creazione dello stato di progetto. 2. convocazione del tavolo di negoziazione. 3. incontro del TdN 4. campagna di comunicazione in vista dell'assemblea dei cittadini. 5. assemblea dei cittadini con illustrazione del progetto, delle motivazioni e degli obiettivi del piano e world café per la definizione di ambiti, scenari e criticità. 6 Incontro del TdN per la definizione delle azioni. 7 assemblea dei cittadini per la conclusione del procedimento con la votazione delle singole azioni. 8. approvazione del Piano da parte del Consiglio Comunale.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Costo del processo

16.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni) / Moderatori (Esterni)

Territorio Interessato

Parma

Tecniche di Partecipazione

EASW (European Awarness Scenario Workshop) / Interviste e questionari strutturati

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Gli obiettivi proposti sono quelli codificati dal progetto Interreg EnercitEE, subprogetto Clipart. In sintesi. 1. Rendere consapevole la comunità locale del fenomeno dei cambiamenti climatici e della necessità di predisporre ora le misure per prevenire eventuali futuri problemi e cogliere le opportunità. 2. Definire quali politiche di adattamento possono essere avviate a livello comunale 3. Coinvolgere enti, organizzazioni ed associazioni sia nell'individuazione delle politiche, della fattibilità e delle priorità, che nella loro realizzazione. 4. Approvare un piano partecipato di adattamento ai cambiamenti climatici, comprensivo di un programma degli interventi e di un programma di verifica e di aggiornamento.

Risultati Attesi

Coinvolgimento di una parte significativa della popolazione residente sia nelle fasi informative che in quelle deliberative; Coinvolgimento di un gruppo selezionato di residenti, dei tecnici comunali, degli enti con funzioni di gestione del territorio, delle organizzazioni di categoria e dell'associazionismo locale nella elaborazione del Piano; Predisposizione ed approvazione del Piano, comprensivo di un programma di interventi, da approvare successivamente con delibera di Consiglio Comunale; Predisposizione di progetti per l'accesso a finanziamenti relativi all'adattamento ai cambiamenti climatici.

Documenti di proposta partecipata approvati al termine del processo

No

Indice di partecipazione

14 / 30

Livello di partecipazione

CONSULTAZIONE

Documenti di proposta partecipata previsti

Requisiti per la Certificazione di Qualità

Anno della certificazione

2014

Sollecitazione realtà sociali

Gli effetti del Piano di adattamento coinvolgeranno direttamente o indirettamente una parte consistente della popolazione , anche al di fuori dei soggetti organizzati sul territorio, Alle azioni di sollecitazione saranno quindi destinate molte risorse, Si prevede la diffusione degli eventi pubblici alle mailing-list del Comune, attraverso gli enti già coinvolti, con pubblicazione sui mezzi d'informazione locali, mediante affissione di locandine e con la realizzazione di stand informativi presso mercati ed eventi pubblici. Inoltre si prevede di raggiungere una quota consistente della popolazione attraverso gli enti e le organizzazioni che parteciperanno al Tavolo di Negoziazione, In particolare si prevede di coinvolgere le scuole, per raggiungere una parte consistente della popolazione non attiva in realtà organizzate

Modalità di inclusione

Tutti i soggetti organizzati potenzialmente interessati (elenco da stabilire n collaborazione con il Comune) saranno contattati direttamente al recapito telefonico, previo avviso via posta elettronica.

Tavolo di Negoziazione

AI Tavolo di Negoziazione saranno invitati tutti gli attori che possono avere un ruolo in uno dei settori di intervento del Piano, di cui si riporta un elenco non esaustivo: Provincia (vari servizi: Ambiente, Protezione civile , Viabilità, Agricoltura, Parchi e Biodiversità), ARPA Servizio Idro-Meteo-Clima, ARPA Sezione provinciale di Parma, AIPO, Servizio Tecnico di Bacino, Autorità di Bacino del Po, Consorzio della Bonifica Parmense, Parchi del Ducato, Azienda USL, Camera di Commercio, Istituti scolastici, Università e Centro Acque. EU. Media, Associazioni di categoria (agricoltura, industria, artigianato, commercio), professionali (geologi, architetti, ingegneri) e di volontariato/promozione sociale operanti sul territorio. Principali industrie ed imprese presenti sul territorio

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Metodologia EASW

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Referendum su opzioni Soft e Hard (scenari predisposti dal TdN)

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Comunicati stampa , due conferenze stampa (una per la convocazione dell'assemblea dei cittadini e una a conclusione del processo partecipato), affissione di locandine per la convocazione dell'assemblea dei cittadini, mailing list.

Sintesi della valutazione regionale

Progetto certificato dal Tecnico di garanzia ai sensi dell’art. 8 lettera b) della LR n. 3/2010

Requisiti previsti dal Bando Regionale

Premialità settore

Politiche di sostenibilità ambientale

Premialità accordo formale preventivo

No

Premialità modalità del monitoraggio

Il richiedente WWF Parma resterà in contatto con il Comune responsabile del procedimento, fino alla conclusione dei dieci mesi entro i quali si prevede l'approvazione del Piano da parte del Consiglio comunale. L'esito sarà comunicato dal richiedente mediante i propri canali

Premialità istanze

No

Premialità petizioni

No

Premialità altre manifestazioni di interesse

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Premialità zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Bonus Parità di Genere

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus Accessibilità

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Premialità a soggetti specifici

Non prevista nel bando di riferimento

Progetto in materia di transizione ecologica

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus staff di progetto

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus integrazione settori

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus Beni Confiscati

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Riserva di posti

Riserva di posti non prevista nel bando di riferimento

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

30%

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 31/01/2020