Regione Emilia-Romagna

Laboratorio territoriale per l'economia circolare di Parma

Hai gestito, partecipato o hai info su questo processo? Integra le informazioni

Processo

Stato di avanzamento

In corso

Natura Processo

Processo non certificato

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Parma

Partecipanti

Singole imprese / Singoli cittadini

Caratteristiche

Indirizzo

Strada Repubblica, 1, 43121 Parma

Mappa di Impatto

media/odp_files/comune_parma.jpg

Ambito di intervento

Tematica specifica

Tipo di partecipazione

Partecipazione volontaria

Codecisione

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Non indicato o dato non disponibile nelle fonti consultate

Anno di avvio

Fasi del percorso

Nuove strade di riutilizzo dei rifiuti, un laboratorio collaborativo tra Comune, ricerca e imprese per creare una filiera di riutilizzo dei materiali di scarto per la realizzazione di materiali a basso impatto ambientale. A seguito delle variazioni intervenute nel Codice dell'Ambiente che ha portato alla "deassimilazione" dei rifiuti speciali, risulta importante individuare nuove strade di riutilizzo dei rifiuti. Riuscire a dare un valore a tali materiali all'interno di nuovi processi industriali per la produzione di beni e materiali può: ridurre i quantitativi di rifiuti; ridurre la richiesta e il consumo di materia prima; generare nuove attività e posti di lavoro; aiutare le realtà produttive più piccole e meno strutturate. Il progetto consiste nella creazione di un laboratorio collaborativo tra Comune, ricerca e imprese per creare una filiera di riutilizzo dei materiali di scarto per la realizzazione di materiali a basso impatto ambientale. L’attuazione del progetto è sinteticamente composta da tre fasi: coinvolgimento dei soggetti interessati alla fornitura di materie di scarto; ricerca tecnologica per la realizzazione di nuovi materiali; studio della prototipazione della filiera.Le azioni previste per il biennio 2022/2023 sono: tavoli di confronto/laboratori tra ente pubblico e partner sulle esigenze e criticità del settore rifiuti in relazione con le attività imprenditoriali; focus specifici tra Laboratorio di Ricerca, partner e nuove imprese coinvolte per approfondire le tematiche tecnologiche e confrontarsi sulle possibili soluzioni; studi di fattibilità studio di come rendere operativi e industrializzabili i processi emersi dai diversi studi di fattibilità; attività di ricerca e fattibilità di possibili prototipi di filiera locale; comunicazione e diffusione dei risultati.

Impatto emergenza Covid19 sul processo

Processo non modificato

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

No

Figure Professionali

Esperti della specifica materia trattata (Esterni)

Territorio Interessato

Parma

Tecniche di Partecipazione

Focus Group

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

L’obiettivo è di avviare una conoscenza condivisa per ridurre gli scarti tramite un riutilizzo virtuoso, a sostegno di un'economia circolare locale, e di poter avviare una filiera che minimizzi i trasporti per massimizzare il basso impatto ambientale. Obiettivo a lungo termine è avviare una sinergia tra l’ente pubblico e una rete di aziende virtuose, ad alto contenuto di innovazione, che possa far emergere l’aspetto collaborativo tra le eccellenze locali coinvolgendo un più largo tessuto produttivo.

Risultati Attesi

Dal punto di vista strettamente tecnologico il risultato atteso è la progettazione e prototipazione di uno o più processi pilota di riutilizzo delle materie di scarto delle imprese locali (materiali plastici etc, scarti di demolizioni etc) nel campo edile o viabilistico. Tale ricerca già avviata tra i partner del progetto necessita di un ulteriore sviluppo e soprattutto di una crescita ed una evoluzione resa possibile dalla collaborazione con i diversi soggetti e stakeholder del territorio. Inoltre si intende favorire l’inserimento del progetto nelle politiche del Comune.Il Comune di Parma ha già da anni attivato politiche di riduzione dei rifiuti, prevalentemente rivolte ai rifiuti urbani. Il progetto di laboratorio territoriale mira a dare una risposta anche al tema dei rifiuti speciali.

Documenti di proposta partecipata approvati al termine del processo

No

Indice di partecipazione

15 / 30

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio Partecipazione
Data ultima modifica: 04/07/2023