Regione Emilia-Romagna

Party For Future

Hai gestito, partecipato o hai info su questo processo? Integra le informazioni
Certificato

Processo

Stato di avanzamento

Progetto

Natura Processo

Processo certificato non finanziato

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Servizio Igiene e Sanità Educazione ambientale

Indirizzo

Via Martiri del Senio, 1 48022 Lugo RA

Mappa di Impatto

odp_files/unone_bassaromagna.jpg

Ambito di intervento

Tematica specifica

Tipo di partecipazione

Partecipazione volontaria

Codecisione

Fasi del percorso

FASE 1 CONDIVISIONE DEL PERCORSO (metà gennaio/ metà febbraio 2020) Obiettivi/Attività - Prima riunione del gruppo di progetto - condivisione degli obiettivi, delle attività e del calendario di lavoro - mappatura degli attori e dei portatori di interesse da coinvolgere - elaborazione di un stato dell'arte degli eventi in Bassa Romagna - predisposizione dei materiali e degli strumenti utili allo svolgimento delle attività partecipate - predisposizione della comunicazione - individuazione del servizio di facilitazione - nomina del Comitato di Garanzia Locale Risultati attesi: - avvio formale del processo - costituzione del TdN e definizione di metodo e ruoli - confronto con i soggetti già coinvolti - creazione di un elenco di contatti per la successiva fase e modalità di contatto - definizione logo, nome, immagine coordinata e canali di comunicazione - istituzione del Comitato di Garanzia Locale FASE 2A SVOLGIMENTO DEL PROCESSO / APERTURA (metà febbraio /maggio 2020) Obiettivi/Attività Realizzazione di momenti di partecipativi quali focus group, world café, workshop per: - stimolare il coinvolgimento di target specifici quali associazioni di categoria, organizzatori di eventi, referenti comunali che si occupano di eventi, gestori dei servizi pubblici locali - sensibilizzare e fornire una base comune di informazioni sul tema della sostenibilità degli eventi e dell'economia circolare - indagare in modo condiviso le soluzioni migliori e le possibilità di collaborazione in tema di economia circolare degli eventi - indagare criticità e desiderata Risultati attesi: - aggiornamento della mappatura - contatto diretto con circa 60 persone/soggetti/enti/associazioni - documento di sintesi con le indicazioni condivise sul tema della gestione sostenibile degli eventi (bozza di DocPP) - aumento della consapevolezza su questi temi nei portatori di interesse collegati agli eventi - individuazione di un evento su cui sperimentare le indicazioni condivise FASE 2B SVOLGIMENTO DEL PROCESSO /CHIUSURA (Maggio/Giugno 2020) Obiettivi/ Attività - Realizzazione di un incontro pubblico per la condivisione del lavoro svolto e confronto con altre realtà che hanno affrontato lo stesso tema - Stesura delle Linee Guida Party For Future - Individuazione delle azioni di minima che rispondono al protocollo volontario Linee Guida Party For Future e definizione degli Obiettivi di miglioramento - Individuazione degli indicatori per il monitoraggio - Elaborazione di un documento condiviso propedeutico alla modifica del "Regolamento per la concessione di patrocini e contributi" dell'Unione della Bassa Romagna - Approvare il DocPP - Sintetizzare e divulgare i risultati del processo Risultati attesi: - Linee Guida Party For Future - Indicatori per il monitoraggio - Proposta di modifica del "Regolamento per la concessione di patrocini e contributi" dell'Unione della Bassa Romagna - Sperimentazione di un evento Party For Future - Approvazione del DocPP in seno al TdN - Chiusura del percorso partecipativo e diffusione dei risultati FASE 3 IMPATTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO / DECISIONALE (Luglio 2020 - Luglio 2021) Obiettivi/Attività Il processo partecipato ha l'obiettivo di incidere da un lato sugli aspetti ambientali e culturali nella realizzazione di eventi sul territorio, e dall'altro direttamente sull'attività dell'Amministrazione andando a modificare il "Regolamento per la concessione di patrocini e contributi" dell'Unione della Bassa Romagna e/o eventuali altri strumenti programmatori di Unione e Comuni. Per monitorare il raggiungimento di questi obiettivi la fase che seguirà la chiusura del percorso partecipativo prevede la raccolta e la comunicazione degli eventi cosiddetti "Party For Future", la decisione dell'Unione in merito al DocPP e la costituzione di un accordo di collaborazione permanente sulla sostenibilità degli eventi. Risultati - una banca dati pubblica di eventi "Party For Future" - valutazione tecnico-amministrative e della Giunta dell'Unione del DocPP - deliberazione dell'Unione in merito al DocPP - costituzione di un accordo di collaborazione permanente sulla sostenibilità degli eventi Monitoraggio: - aggiornamento costante dello spazio web dedicato agli eventi "Party For Future" -pubblicazione e diffusione delle decisioni assunte -attività di comunicazione sugli sviluppi del progetto

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

No

Costo del processo

18.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Alfonsine / Bagnacavallo / Bagnara Di Romagna / Conselice / Cotignola / Fusignano / Lugo / Massa Lombarda / Sant'Agata Sul Santerno

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

- Coinvolgere e sensibilizzare gli organizzatori di eventi sul tema della sostenibilità degli eventi - Elaborare delle Linee Guida per la gestione di eventi sostenibili specificatamente calate nella realtà della Bassa Romagna - Rafforzare il senso di collaborazione tra i diversi attori della filiera nella organizzazione degli eventi - Individuare le modifiche necessarie a valorizzare gli eventi green all'interno del "Regolamento per la concessione di patrocini e contributi" dell'Unione della Bassa Romagna e di eventuali altri strumenti programmatori di Unione e Comuni - Promuovere e diffondere buone prassi in tema di partecipazione e amministrazione condivisa - Sperimentare principi e tecniche di partecipazione

Risultati Attesi

- Definizione di buone pratiche e metodologie per realizzare eventi a basso impatto ambientale e la conseguente elaborazione e condivisione di linee guida e proposte operative per metterle in pratica (Linee Guida Party For Future) - Creazione di una mappatura degli attori e delle risorse del territorio - Costituzione di un gruppo di lavoro tematico sugli eventi, motivato e competente che possa continuare a collaborare anche dopo la conclusione del progetto - Indicazioni utili per la modifica del "Regolamento per la concessione di patrocini e contributi" dell'Unione della Bassa Romagna - Proposte operative per la messa in pratica dei contenuti delle Linee Guida anche con l'individuazione di potenziali premialità - Sperimentazione di un evento "Party For Future"

Documenti di proposta partecipata approvati al termine del processo

No

Indice di partecipazione

17 / 30

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Documenti di proposta partecipata previsti

Requisiti per la Certificazione di Qualità

Anno della certificazione

2019

Sollecitazione realtà sociali

L'inclusione nel percorso di tutte le organizzazioni interessate sarà un obiettivo costante durante tutta la durata del processo. In tutte le comunicazioni verrà dato risalto ai contatti e alla possibilità di candidarsi a partecipare al percorso sia come persona da consultare che come membro del TdN. Per valutare possibili soggetti interessati ma non ancora inclusi verrà utilizzato il metodo della Social Network Analysis (SNA) all'interno della TdN e sarà compito del TdN invitare eventuali nuovi membri che dovessero emergere dall'analisi. Anche in questo caso le modalità di coinvolgimento potrebbero essere a livello di consultazione oppure di adesione al TdN.

Modalità di inclusione

Il percorso di partecipazione si articolerà in diverse azioni guidate dall'adozione delle metodologie partecipate ritenute di volta in volta più idonee alla produzione di risultati utili al procedimento. Tutti gli incontri del TdN saranno supportati da un facilitatore professionista. Sia nella fase di apertura del processo che in chiusura, si impiegheranno metodi di conduzione diretti e informali, per favorire un confronto aperto tra i partecipanti. Durante tutto il processo per giungere ad accordi tra i partecipanti e risolvere eventuali conflitti e divergenze, il facilitatore utilizzerà il metodo dell'ascolto attivo e le tecniche di facilitazione e gli strumenti DDDP sopra descritti. Qualora non si dovesse trovare un accordo e le divergenze dovessero permanere si potrà procedere con il metodo del consenso.

Tavolo di Negoziazione

La prima seduta del TdN sarà convocata per chiamata diretta includendo tutti i soggetti già coinvolti, membri dello Staff di progetto, Romagna Acque Società delle Fonti, HERA S.p.A., Ferrara Fiere Congressi srl, le associazioni già contattate dai Comuni e che si sono rese disponibili. Durante la prima seduta sarà realizzata una prima mappatura degli stakeholder e sarà compito dei membri del tavolo fare gli inviti ai nuovi membri. In tutti i canali di comunicazione a disposizione dell'Unione (sito, comunicati stampa, social network, bacheche, ecc..) sarà resa nota la costituzione del TdN e ciascuno potrà candidarsi. Le candidature spontanee saranno valutate dai membri del TdN relativamente agli interessi rappresentati e la rispondenza alle questioni connesse con l'oggetto del percorso. Si prevede un gruppo di circa 20 partecipanti

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

In Fase di apertura sono previsti: - un Focus group durante il quale si adegueranno le conoscenze sul tema degli eventi sostenibili e dell'economia circolare, si realizzerà una sorta di analisi SWOT riferita al tema, si procederà alla social analysis e condividerà l'obiettivo comune. - un World Café per discutere e far emergere le idee sui vari ambiti toccati da Party For Future - un Workshop del TdN in cui elaborare in maniera condivisa la bozza di Linee Guida Party For Future e individuare l'evento su cui sperimentarle.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

In fase di chiusura sono previsti: - un'Assemblea pubblica durante la quale condividere il lavoro svolto, conoscere altre realtà che già lavorano su questo tema e accogliere eventuali nuove proposte -un workshop del TdN durante il quale approvare il DocPP e definire il gruppo di lavoro tematico sugli eventi che continuerà a lavorare anche dopo la fine del percorso partecipato - la presenza e la partecipazione del TdN all'evento sperimentale "Party For Future

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

La comunicazione dei risultati del processo partecipativo sarà descritta in dettaglio nel Piano di Comunicazione che accompagnerà il processo, redatto a cura del Servizio Comunicazione dell'Unione, che ne seguirà tutte le fasi di realizzazione. Per la diffusione saranno in ogni caso utilizzati tutti gli strumenti di comunicazione a disposizione dell'Unione e dei Comuni (ufficio stampa, siti web, pagine facebook, profili instagram, gruppi di comunicazione, mailing list, newsletter, notiziari comunali, ecc) nonché mezzi di comunicazione interna ed esterna di primo livello (stakeholder già coinvolti in altri processi attivi) al fine di creare una cassa di risonanza attraverso le persone che quotidianamente sono testimonial privilegiati delle azioni degli enti, ovvero i suoi dipendenti (più di 500). Eventuali modalità innovative di comunicazione saranno oggetto di breafing in fase di progettazione del percorso, tenendo conto anche degli spunti derivanti dallo stesso processo partecipativo. I risultati inoltre verranno condivisi con la Rete di Educazione alla Sostenibilità dell'Emilia-Romagna di cui fa parte il CEAS Bassa Romagna coordinato dal Servizio Igiene, Sanità ed Educazione Ambientale dell'Unione, così da raggiungere una dimensione per lo meno regionale della comunicazione. Verranno prodotti materiali ad hoc che contrassegneranno il percorso Party For Future e che dovranno essere utili anche per la caratterizzazione degli eventi sostenibili anche successivamente la conclusione del processo. Sarà inoltre aggiornata periodicamente una pagina del sito web dell'Unione che dovrà dare risalto a tutte gli eventi/ manifestazioni Party For Future. La pagina web dedicata al percorso dovrà contenere tutti i materiali prodotti ed anche le decisioni in merito al DocPP.

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1247 del 22/07/2019

Requisiti previsti dal Bando Regionale

Premialità settore

Progetti per definire modelli sostenibili di produzione, consumo e gestione dei rifiuti (economia circolare)

Premialità accordo formale preventivo

No

Premialità comitato di garanzia locale

Il Comitato di garanzia locale sarà nominato durante il primo incontro del TdN e sarà composto da un membro del TdN e da 2 membri del gruppo di monitoraggio del Patto Strategico per lo sviluppo della Bassa Romagna che si compone di rappresentanti locali delle associazioni di categoria, delle organizzazioni sindacali e dei collegi e ordini professionali del territorio. I membri esterni al TdN saranno individuati per l'attinenza al tema trattato dal percorso e al ruolo ricoperto. 1 4 membri insieme ad un soggetto politico costituiranno il Comitato di garanzia locale. Il Comitato dovrà definire gli aspetti da monitorare, gli strumenti del monitoraggio, i momenti da monitorare, gli esiti del monitoraggio. Il Comitato si incontrerà e svolgerà il monitoraggio nelle modalità definite e produrrà almeno due documenti di sintesi uno riferito alle modalità del monitoraggio e uno di restituzione dell'Assemblea pubblica. 1l Comitato potrà essere supportato nel suo lavoro dal facilitatore.

Premialità modalità del monitoraggio

Nel primo incontro del gruppo di lavoro, è prevista l'individuazione di un set minimo di indicatori di processo da monitorare e la frequenza del monitoraggio, che sarà attivato durante il percorso partecipato. Per ogni indicatore dovranno essere esplicitati obiettivo, modalità e responsabilità. Gli indicatori verranno pubblicati insieme agli altri materiali del percorso. I tempi e modi delle attività di monitoraggio e di controllo che si intendono mettere in atto successivamente alla conclusione del processo partecipativo saranno esplicitati nel DocPP, che comprenderà tempi e responsabilità. In particolare il monitoraggio dovrà riguardare: - l'aggiornamento costante dello spazio web dedicato agli eventi "Party For Future" - pubblicazione e diffusione delle decisioni assunte - attività di comunicazione costante sugli sviluppi del progetto

Premialità formazione del personale

No

Premialità istanze

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Premialità petizioni

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Premialità altre manifestazioni di interesse

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Premialità zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Bonus Parità di Genere

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus Accessibilità

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Premialità a soggetti specifici

Non prevista nel bando di riferimento

Progetto in materia di transizione ecologica

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus staff di progetto

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus integrazione settori

Non previsto come premialità nel bando di riferimento

Bonus Beni Confiscati

No

Riserva di posti

Riserva di posti non prevista nel bando di riferimento

Tipologia di Soggetto proponente

Unione di Comuni

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

16,67%

Allegati

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 30/11/2019