Mappa di paesaggio. Un nuovo strumento di comunità per un sostenibile sviluppo del territorio

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

11/12/2014

Data fine

30/06/2015

Durata (mesi)

6

Gestione di Processo

Soggetto beneficiario dei contributi

Associazione gruppo culturale civiltà salinara

Titolari della decisione

Comune di Cervia

Soggetti esterni

Associazione gruppo culturale civiltà salinara / CerviaTurismo

Partecipanti

Associazione Arca 2005 / Associazione culturale Casa delle Aie / Atlantide Soc. Coop. Sociale p.a. / Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Daniela Poggiali (Responsabile e referente del progetto)

Mappa di Impatto

archive/20141141135260.733.jpg

Ambito di intervento

Sviluppo economico

Tematica specifica

Sviluppo turistico

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Progetto

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

305

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Femminile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Note alla presenza femminile

Per ogni incontro/attività/evento è tenuto un registro presenze.

Anno di avvio

2014

Anno di chiusura

2015

Fasi del percorso

Condivisione del percorso (Dicembre 2014). Promozione del progetto e sollecitazione delle realtà sociali. Programmazione operativa del processo partecipativo e insediamento del Tavolo di Negoziazione. Il TdN si è riunito in data: 11.12.2014, 8.01.2015, 29.01.2015. Organizzazione delle informazioni e strutturazione tematica dell’oggetto del percorso, inquadramento delle possibilità. Svolgimento del percorso (Gennaio-Maggio 2015). A marzo 2015 si sono svolti i seguenti incontri pubblici: quando si dice paesaggio, in data 18 dicembre 2014; paesaggi umani in salina, 15 e 16 gennaio 2015; l’ecomuseo e il facilitatore ecomuseale, 19 febbraio 2015. Seguiranno programmazione e progettazione; formazione specifica; confronto tecnico; impatto sul procedimento (Giugno 2015). Condivisione. Validazione. Presentazione degli esiti al Comitato di coordinamento dell’Ecomuseo e confronto conclusivo con il soggetto decisore.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Costo del processo

32.500,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Cervia

Tecniche di Partecipazione

EASW (European Awarness Scenario Workshop) / Focus Group / Logical Framework (Quadro Logico) / Outreach / Passeggiata di quartiere

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Definire strumenti di analisi/valutazione condivisa e modalità concertate per l’implementazione/sviluppo dell’Ecomuseo del Sale e del Mare. Progettare con le associazioni del territorio piattaforme condivise per la raccolta e valorizzazione dei saperi locali, capaci di dare forma alla mappa del paesaggio. Valorizzare le realtà organizzate attive sui temi affini al progetto, incoraggiando il punto di vista e la presenza di generazioni e culture differenti. Utilizzare strumenti di progettazione partecipata adatti a rendere la comunità cervese parte attivante nella proposta di un nuovo modello di sviluppo del territorio attraverso un turismo sostenibile, attento alla tradizione e all’identità locale. Dare continuità alle esperienze di partecipazione intraprese dall’Amministrazione promovendo il dialogo e il confronto tra le parti.

Risultati Attesi

Comporre una piattaforma (analogica, digitale e/o web 2.0) conoscitiva e propositiva, che aggreghi dati, racconti, saperi, competenze, proposte. Redigere il Documento programmatico o Piano d’azione (definizione di: obiettivi, criteri, azioni, strumenti) per l’implementazione e sviluppo dell’Ecomuseo del Sale e del Mare. Definire (poi rappresentare) la struttura e i contenuti di una mappa del paesaggio “tipo”, attraverso il contributo della comunità (realtà organizzate e singolo cittadino). Formare un gruppo di facilitatori eco-museali capaci di utilizzare metodi e tecniche partecipative per la formulazione di proposte progettuali, operative e gestionali delle mappe di paesaggio.

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

E’ stata individuata la modalità per la composizione della piattaforma dati/racconti/saperi/competenze, l’opzione preferita è il sito “wiki” (impostato la schermata di setup e generati gli accrediti per i partecipanti al TdN) Le proposte emerse dal percorso hanno composto un piano con la definizione delle caratteristiche, degli strumenti e delle attività per lo sviluppo dell’Ecomuseo. Sono stati definiti i contenuti delle possibili Mappe di Paesaggio e le modalità per la loro organizzazione. Sono stati formati 46 facilitatori ecomuseali. Tra i facilitatori formati anche diverse dipendenti e collaboratori della pubblica amministrazione, oltre a volontari di associazioni locali e cittadini. Altri risultati Nel corso del processo, la forte motivazione del TdN e del gruppo di facilitatori ecomuseali interessati dalla formazione, è stato possibile già sviluppare alcune

Indice di partecipazione

22 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2014

Sollecitazione realtà sociali

L’elaborazione di una Checklist delle questioni in gioco (connesse al tema paesaggio/promozione del territorio/turismo) e di una relativa Checklist di portatori di interesse e competenza garantirà l’individuazione di tutti i punti di vista considerati più rappresentativi

Modalità di inclusione

La Checklist dei portatori d’interesse/competenza in bozza si baserà sulle informazioni che il Tavolo di Negoziazione detiene in merito a realtà di carattere economico, tecnico e socio-culturale. La checklist definitiva sarà elaborata con le informazioni raccolte sul/dal territorio (outreaching/ricognizione) attraverso interviste “esplorative” a singole persone o a piccoli gruppi e raccogliendo candidature. La presenza in strada consentirà di raggiungere quei soggetti non intercettabili attraverso canali “mediati” (immigrati, persone in situazione di disagio, ecc..). Condivisa la checklist dei portatori di interesse con il Tavolo di Negoziazione, questa sarà pubblicata on line e affissa presso le bacheche del territorio per 15 giorni, al fine di raccogliere integrazioni e suggerimenti dai cittadini. Una volta definita, le eventuali realtà organizzate non ancora coinvolte saranno tempestivamente sollecitate.

Tavolo di Negoziazione

Per creare e istituire il TdN si procederà alla convocazione (tramite invio di lettera nominale/fax/mail a cura della segreteria organizzativa) di: • il soggetto richiedente (un rappresentante) • l’ente decisore (un rappresentante) • i soggetti che hanno sottoscritto l’accordo formale • i sottoscrittori che hanno già aderito al progetto • il referente del progetto • il curatore del percorso I soggetti sopra elencati rappresentano il nucleo di partenza del TdN. La composizione del TdN si baserà sulla Checklist dei portatori di interesse e competenza stabilita sui criteri di rilevanza, completezza, rispondenza alle questioni connesse all’oggetto del percorso. La checklist è uno strumento utile a garantire l’individuazione di tutti i punti di vista in gioco per un’equilibrata rappresentatività di interessi/istanze della comunità/benefici collettivi. La selezione avverrà tramite la sottoscrizione di un modulo di iscrizione dopo la pubblicazione (web e bacheche) della checklist condivisa in occasione del primo incontro con i componenti del TdN fino a quel momento iscritti. La checklist rimarrà esposta 15 gg per le opportune integrazioni. Sarà inviata apposita lettera nominale (call) per invitare quanti elencati nella checklist ad aderire al TdN. I soggetti che esprimano la propria intenzione ad esser parte del TdN DEVONO compilare il modulo di iscrizione precedentemente descritto, assumendosi gli impegni in esso riportati.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Saranno utilizzati prevalentemente strumenti qualitativi di democrazia deliberativa

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Saranno utilizzati prevalentemente strumenti quali-quantitativa di democrazia deliberativa

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

immagine coordinata, strumenti tradizionali (comunicati stampa, brochure, locandine), foto aeree, social media, pagine web dedicate e link nei siti dei soggetti aderenti

Sintesi della valutazione regionale

Progetto certificato dal Tecnico di garanzia ai sensi dell’art. 8 lettera b) della LR n. 3/2010

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2014

Importo finanziato dal Bando

20.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Soggetto privato non onlus

Settore Premiante

Politiche di sostenibilità ambientale

Accordo

Si

Istanze

Si

Petizioni

Si

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Monitoraggio del processo partecipativo

Incontri di coordinamento e aggiornamento richiesti dal Soggetto richiedente all’Ente decisore per: - condividere il timing della decisione e dei primi interventi, - rinnovare l’Accordo tra le parti per evidenziare i nuovi reciproci impegni orientati a far maturare la decisione verso l’attuazione. - Pubblicazione dei documenti che testimoniano la decisione presa (atti di Giunta/Consiglio, elaborati)e/o il suo avvicendarsi verso l’attuazione evidenziando con un testo di accompagnamento in che modo i contributi sono stati considerati nelle scelte dell’Amministrazione. - Informativa cadenzata ai componenti del TdN. - Aggiornamento web e presidio informativo.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

38%

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

201563129140.Associazione Civilta' salinara progetto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

20155301428120.RELAZIONE INTERMEDIAmappa di paesaggio.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

2015924129290.RELAZIONE_FINALE_mappadipaesaggio.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

201599102290.DocPP_MAPPA_PAESAGGIO.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

20159101443400.Ass salinara Validazione DocPP.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 18/02/2020
torna all'inizio del contenuto