Piano di Tutela delle Acque della Provincia di Ferrara

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo non certificato

Durata (mesi)

12

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Provincia di Ferrara

Partecipanti

Gruppi di cittadini (non specificati) / Singoli cittadini / Soggetti privati (non specificati)

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Provincia di Ferrara - Settore Ambiente

Indirizzo

Largo Castello, 1, 44121 Ferrara

Mappa di Impatto

archive/20121091437360.362.jpg

Ambito di intervento

Ambiente

Tematica specifica

Riqualificazione ambientale

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Procedura amministrativa (compresa programmazione e pianificazione)

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Non indicato o dato non disponibile

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Non indicato o dato non disponibile

Anno di avvio

2010

Anno di chiusura

2011

Fasi del percorso

Rispetto dei valori limite agli scarichi fissati dalla normativa; adeguamento dei sistemi di fognatura, collettamento e depurazione degli scarichi idrici; gestione dei corsi d'acqua secondo regole ambientalmente compatibili; adozione di corrette pratiche agricole; adozione di norme per il risparmio, riciclo e riutilizzo; maggiori controlli su prelievi e scarichi.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

No

Territorio Interessato

Argenta / Berra / Bondeno / Cento / Codigoro / Comacchio / Copparo / Ferrara / Formignana / Jolanda Di Savoia / Lagosanto / Masi Torello / Massa Fiscaglia / Mesola / Migliarino / Mirabello / Ostellato / Poggio Renatico / Portomaggiore / Ro / Sant'Agostino / Vigarano Mainarda / Voghiera / Tresigallo / Goro / Migliaro

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Attuare il risanamento dei corpi idrici, riducendo i carichi inquinanti versati. Privilegiare gli usi sostenibili delle risorse idriche, garantendo quelli indispensabili. Mantenere la capacità naturale di autodepurazione dei corpi idrici, nonché la capacità di sostenere comunità animali e vegetali ampie e ben diversificate. Ridurre i consumi, nonché i prelievi di acque di falda.

Risultati Attesi

La scelta dell’Amministrazione è quella di avviare la fase di partecipazione prima dell’approvazione del Documento Preliminare, con lo scopo di stimolare la discussione e soprattutto di raccogliere proposte di azioni per migliorare la qualità dei corpi idrici per far sì che il Piano sia elaborato in modo partecipato e condiviso.

Documenti condivisi

No

Indice di partecipazione

7 / 24

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio Partecipazione

Dettagli o note sulle fonti utilizzate

La pagina http://www.provincia.fe.it/sito?nav=636&doc=B6F2F86401C3239FC12577E7002933A2 da cui sono state tratte le informazioni sul processo non è più disponibile
Data ultima modifica: 25/08/2020
torna all'inizio del contenuto