CONDOMINI GREEN. REGOLAMENTI E ATTIVITÀ' DI CONDOMINIO PER LA SOSTENIBILITÀ' AMBIENTALE NELL'E.R.P.

Certificato

Processo

Stato di avanzamento

Progetto

Natura Processo

Processo certificato non finanziato

Gestione di Processo

Titolari della decisione

ACER Ravenna

Soggetti esterni

Villaggio Globale cooperativa sociale

Caratteristiche

Indirizzo

Viale Farini, 26, 48121 Ravenna

Mappa di Impatto

odp_files/provincia_ravenna.jpg

Ambito di intervento

Ambiente

Tematica specifica

Sviluppo locale sostenibile

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Altre iniziative

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Fasi del percorso

FASE DELLA CONDIVISIONE DEL PERCORSO (Gennaio - Febbraio 2020) Obiettivi: -Predisposizione del percorso e attivazione delle risorse -Condivisione ed implementazione del progetto con i partner -Promozione del progetto e delle modalità partecipative Azioni: - Individuazione professionalità esterne per facilitazione e comunicazione - Pianificazione operativa: calendario delle attività, piano della comunicazione, realizzazione della grafica di progetto, piano della formazione, - Incontri di formazione per il personale interno - Inizio attività di outreach e animazione sociale nei condomini - Attivazione pagine web Risultati attesi: - Definizione di dettaglio del progetto insieme ai partner e ai facilitatori - Approvazione del piano della comunicazione - Avvio formale del percorso partecipativo - Costituzione e ampliamento del Tavolo di Negoziazione e del suo regolamento SVOLGIMENTO DEL PERCORSO: APERTURA (Febbraio-Marzo) Obiettivi: - Informare sui temi della sostenibilità ambientale - Coinvolgere attivamente la cittadinanza nel processo partecipativo - Individuare i contesti nei quali sperimentare i "patti di abitazione" Azioni: - Avvio della comunicazione esterna multicanale - Realizzazione e raccolte di fotografie di e con assegnatari dedicate alla sostenibilità - Incontri di outreach - Evento di presentazione del progetto, del percorso fotografico e dei dati raccolti - Open Space Technology dedicato alle idee per l'applicazione degli obiettivi di sostenibilità ambientale ai condomini e gli immobili di erp Risultati attesi: - Due incontri del TdN - Ampliamento della platea dei partecipanti (200 persone coinvolte nelle attività) - Prima riunione Comitato di Garanzia - Presentazione dei dati raccolti nella prima fase - Instant report dell'Open Space Technology SVOLGIMENTO DEL PROCESSO: CHIUSURA (Aprile-Maggio) Obiettivi: - Conoscere le percezioni e le istanze degli stakeholders rispetto ai temi del progetto - Promuovere attivazioni concrete - Elaborare le proposte di Regolamenti di condominio GREEN e la bozza di protocollo d'intesa tra ACER e Comune di Ravenna per la sostenibilità ambientale nell'erp Azioni: - Realizzazione di 5 World Café nei contesti individuati in precedenza - 1 focus group dedicato al protocollo - 1 riunione Tavolo di Negoziazione, 1 riunione del Comitato di Garanzia - Evento finale di presentazione dei risultati e consegna del DocPP Risultati attesi: - Partecipazione di 200 persone agli eventi - Elaborare le proposte di Regolamenti di condominio GREEN e la bozza di protocollo d'intesa tra ACER e Comune di Ravenna per la sostenibilità ambientale nell'erp FASE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO (Giugno) Obiettivi: - Valutazione tecnico-amministrativa del DocPP e integrazione delle indicazioni emerse dal percorso partecipativo Risultati attesi: -Approvazione del Regolamento di Condominio GREEN - Approvazione del protocollo d'intesa tra Comune e ACER

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

No

Costo del processo

18.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Alfonsine / Bagnacavallo / Bagnara Di Romagna / Brisighella / Casola Valsenio / Castel Bolognese / Cervia / Conselice / Cotignola / Faenza / Fusignano / Lugo / Massa Lombarda / Ravenna / Riolo Terme / Russi / Sant'Agata Sul Santerno / Solarolo

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

-Promuovere la conoscenza degli obiettivi dell'agenda 2030 e della Strategia Regionale per la sostenibilità ambientale - Promuovere la diffusione di conoscenze rispetto alle pratiche domestiche di sostenibilità ambientale, risparmio energetico e di economia circolare -Promuovere le conseguenze positive dei comportamenti ambientalmente virtuosi e i concreti vantaggi sociali ed economici che possono avere le famiglie -Ideare insieme ai partecipanti una proposta di Regolamento di Condominio Green, che comprende una serie di impegni ambientali, e sostenibili da parte degli assegnatari che lo firmeranno -Elaborare una proposta di protocollo di collaborazione tra Acer Ravenna, Comune di Ravenna che consenta l'applicazione del Regolamento di Condominio Green attraverso concreti impegni ed azioni a favore degli assegnatari

Risultati Attesi

- Maggiore conoscenza da parte degli assegnatari delle forme di sostenibilità ambientale applicabili alla vita di ogni giorno e allo stile di vita responsabile - Creazione di un clima collaborativo tra assegnatari di erp ed Acer - Realizzazione di esperienze di mediazione sociale in contesti particolari connotati da conflitti di vicinato - Sottoscrizione di almeno 3 "regolamenti di condominio GREEN" tra vicini di casa e Acer per migliorarne la sostenibilità sociale ed economica - Redazione di una bozza di protocollo di collaborazione per l'applicazione di pratiche di sostenibilità ambientale ACER Ravenna e Comune di Ravenna - Redazione partecipativa del Documento di Proposta Partecipata - Attivazione e aggiornamento di una pagina web dedicata al progetto - Attivazione del Tavolo di Negoziazione e del Comitato di Garanzia, comprendenti persone coinvolte anche in seguito alla partenza del processo - Realizzazione di incontri di formazione per il personale di ACER con acquisizione di nuovi spunti e metodi di lavoro - Coinvolgimento di 400 persone negli incontri del progetto e nei laboratori partecipativi

Documenti condivisi

No

Indice di partecipazione

13 / 24

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2019

Sollecitazione realtà sociali

Il progetto e gli incontri partecipativi saranno pubblici ed aperti a tutte le persone interessate, in modo da accogliere e di dare parola a tutti i punti di vista e gli interessi, anche quelli eventualmente in contrasto. Nella prima riunione il Tavolo di Negoziazione avrà il compito di individuare altri soggetti potenzialmente interessati a farne parte, grazie ad una stakeholders analisys. In seguito, durante i suoi incontri il Comitato di Controllo indicherà eventuali ulteriori soggetti da coinvolgere eventualmente anche proponendo le modalità che ritiene più opportune. Il Tavolo di Negoziazione sarà aperto a nuove adesioni per tutto il processo. I soggetti organizzati già identificati riceveranno l'invito a partecipare mediante contatti diretti (principalmente e-mail e telefonate). Le realtà organizzate non conosciute o i soggetti non organizzati saranno raggiunti indirettamente tramite comunicati stampa e avvisi pubblici, diffusione di materiale informativo o comunicazioni on line. Nella fase di outreach, grazie anche alla comunicazione del progetto, i facilitatori del percorso andranno ad incontrare e a ricercare sul territorio persone e realtà interessate a partecipare, cercando di far emergere eventuali situazioni conflittuali o di opposizione.

Modalità di inclusione

Nel contesto di erp non mancano conflitti tra vicini di casa e con Acer stessa in particolare per quanto riguarda la manutenzione degli alloggi. Si ritiene che il processo possa far emergere entrambi, forse maggiormente il secondo. Tuttavia per il metodo di lavoro adottato l'emersione di conflitti non è un problema a patto che essi siano correttamente gestiti. Per questo Acer, oltre ad avere dal 2011 un servizio di mediazione sociale, si avvarrà di facilitatori e mediatori esterni con esperienza nell'erp. Per affrontare i nodi conflittuali, tutte le parti in gioco avranno la possibilità di esprimere il proprio punto di vista e la propria posizione, tutte le parti disporranno di una adeguata informazione e formazione sugli aspetti sui quali si dibatte. Per prendere decisioni ed orientamenti pur con idee contrastanti verrà utilizzato il metodo del consenso, secondo il quale tutte le parti in gioco si impegnano a raggiungere una "soluzione" che rappresenti in particolare l'opinione più diffusa, ma che tenga in considerazione e/o adotti integrazioni e sia accettata anche dalle "minoranze"

Tavolo di Negoziazione

Il TdN sarà costituito nelle prime fasi di progetto, dopo aver iniziato la fase di reach out ovvero di contatto, invito, incontro di persone e soggetti interessati a partecipare. In questo modo il TdN sarà attivato con un numero maggiore di componenti, visto che in fase di ideazione del progetto è stato coinvolto solo il Comune di Ravenna con accordo formale. Tra i soggetti che prioritariamente si cercherà di fare aderire ci sono i referenti di condominio di ACER, assegnatari che volontariamente svolgono un ruolo di coordinamento nei condomini.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

In fase di apertura saranno attuati metodi che facilitano il processo di indagine e consultazione, soprattutto in riferimento ai numeri elevati di cittadini che si desidera coinvolgere e all'estensione del territorio su cui si struttura il processo: Outreach ed animazione sociale con il progetto fotografico.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Nella fase di chiusura è prevista meno conflittualità perché pur partendo da una analisi di criticità e di punti di forza, i partecipanti lavoreranno per proporre nuove iniziative, collaborazioni ed investimenti per la sostenibilità ambientale. Il Comitato di Controllo sarà investito del ruolo di controllare la presenza di tutte le istanze nel DocPP

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

-Comunicato stampa per la conclusione del percorso partecipativo e la presentazione del DocPP -Organizzazione di un evento finale di presentazione dei contenuti del DocPP. - Tutta la documentazione e la reportistica saranno disponibili sul sito web di Acer Ravenna, un una sezione dedicata al percorso partecipativo e ne sarà data comunicazione di pubblicazione tramite gli altri canali utilizzati. -Realizzazione di un'assemblea condominiale per ogni contesto che redige un proprio "Regolamento di condominio GREEN"" con illustrazione e distribuzione a mano (anche agli assenti) di quanto previsto nel patto stesso -Elaborazione di comunicati stampa per promuovere i risultati intermedi di progetto -Comunicato stampa e diffusione nel sito e tramite la newsletter dei documenti che saranno approvati dal CdA di Acer Ravenna in seguito al temine del processo

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1247 del 22/07/2019

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Tipologia di Soggetto proponente

Soggetto pubblico diverso da Comune

Settore Premiante

Sviluppo di progetti attinenti la sostenibilità ambientale, in tutte le sue dimensioni quali: mobilita' sostenibile, economia circolare, qualità dell'aria, sicurezza del territorio

Accordo

Si

Istanze

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Petizioni

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Comitato di garanzia locale

Il Comitato di garanzia locale verrà costituito entro febbraio 2020 e sarà composto da un consigliere di amministrazione di Acer e da almeno altre due persone esterne. Il membro espresso da Acer è Luca Frontali, architetto ed agronomo, la cui presenza garantisce al Comitato operatività anche dopo fine del processo. La composizione mista garantisce equilibrio di giudizio e coesistenza di parametri di giudizio diversi. Altri 2 membri saranno individuati dal TdN fra cittadini e membri delle realtà associative coinvolte nel percorso. Il Comitato di garanzia locale si riunirà in almeno tre occasioni: per prendere visione della documentazione di avvio del percorso (esame della composizione del TdN e della sua inclusività, dei primi report e verbali di incontro, dei requisiti professionali dello staff di progetto), per esaminare gli esiti del percorso prima dell'approvazione del Documento di Proposta Partecipata da parte del Consiglio di Amministrazione (lettura dei report e dei verbali degli incontri, esame dei questionari di monitoraggio e controllo, valutazione della corrispondenza dei risultati agli obiettivi del percorso). Delle riunioni sarà redatto verbale sintetico, che verrà conservato agli atti e pubblicato sulla sezione del sito dedicata al percorso. Il ruolo e i componenti del comitato saranno resi pubblici. I componenti del comitato parteciperanno liberamente agli incontri pubblici (focus group, world café.). Durante il primo incontro riceveranno una esaustiva descrizione del percorso partecipativo da parte del curatore del percorso partecipativo e del responsabile di progetto, che saranno tenuti ad ulteriori incontri richiesti dal comitato. Il comitato avrà la facoltà di richiedere la presenza di componenti dello staff di progetto durante i suoi incontri, di intervistare i partecipanti al percorso per sondare il loro stato di soddisfazione e le loro impressioni rispetto al progetto.

Monitoraggio del processo partecipativo

Il monitoraggio del progetto sarà in capo al responsabile del progetto, che sarà meno coinvolto direttamente nell'organizzazione delle iniziative e quindi più attento al controllo degli indicatori di risultato. Un altro soggetto molto importante per il monitoraggio in itinere ed ex post del processo sarà il Comitato di Garanzia, che Acer intende rendere attivo almeno per tutto il 2020, anche oltre alla fine del processo (Giugno 2020). Per questo come componente del CdG è stato individuato un rappresentante del CdA di Acer. Il Comitato di Garanzia si concentrerà sul controllo dei tempi del progetto, dei metodi della partecipazione e più in generale verificherà che il progetto sarà realizzato secondo quanto proposto dal progetto presentato alla Regione. Un altro strumento di controllo e di valutazione sarà di tipo partecipativo: saranno coinvolti i partecipanti nella valutazione del percorso e in particolare del clima delle iniziative partecipative. A tal fine sarà predisposto un questionario di valutazione i cui risultati saranno elaborati al termine del progetto. Anche il percorso formativo sarà valutato dai partecipanti attraverso un questionario di gradimento.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

16,67%

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Attività di formazione – forme di sviluppo delle competenze del personale coinvolto

Descrizione delle attività di formazione

All'interno del progetto è previsto un percorso formativo dedicato ai temi della partecipazione, che sarà realizzato come aggiornamento e ampliamento del ciclo formativo già realizzato per il progetto Condomini Sostenibili. A tal fine, dopo una parte generale sui temi della partecipazione rivolta ai nuovi dipendenti, è previsto realizzare due incontri formativi sulle relazioni con gli assegnatari nel contesto dei percorsi partecipativi e prove pratiche di interazione e gestione dei conflitti. In totale saranno realizzate 15 ore di formazione.

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

acer ravenna progetto 2019.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 20/08/2020
torna all'inizio del contenuto