#Maranellolikesgreen

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

14/01/2020

Data fine

19/04/2021

Durata (mesi)

15

Richiesta e concessione della proroga

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Maranello

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Maranello

Soggetti esterni

Ascom / Associazione Hevo / Associazioni di quartiere (Maranello) / CNA / Coldiretti / Confcommercio / Confederazione Italiana Agricoltori - CIA / Confesercenti / Consorzio "Maranello Terra del Mito" / Eubios s.r.l. / LAPAM

Partecipanti

Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Area Amministrativa - Affari generali

Mappa di Impatto

odp_files/comune_maranello.jpg

Ambito di intervento

Ambiente

Tematica specifica

Sviluppo locale sostenibile

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Altre iniziative

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

100

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Maschile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Anno di avvio

2020

Anno di chiusura

2021

Fasi del percorso

Nell'arco di circa 11 mesi, il processo si articola in tre fasi, seguite da una successiva riguardante l'impatto del processo stesso sul procedimento decisionale del Comune. La 1^ fase è dedicata alla sollecitazione e al coinvolgimento di rappresentanti degli attori e singoli operatori locali, coinvolti in tre "tavoli/gruppi" tematici facilitati, ognuno dedicato a specifiche categorie/campi di attività. La 2^ fase chiama partecipanti ed attori a produrre proposte progettuali sia come linee generali di indirizzo che come indicazioni fattive per la gestione e l'organizzazione in chiave "green" della manifestazione/festa sperimentale. La 3A fase, di chiusura, non si limita a restituire i risultati del percorso. Prima sperimenta le proposte emerse e selezionate in una manifestazione/festa con taglio "green"; poi, valutato quali delle strategie intraprese e delle azioni realizzate siano state più efficaci, conclude con un momento aperto alla cittadinanza in cui discutere i risultati raggiunti e stabilire cosa mettere a sistema. Per ragioni dovute alla pandemia Covid19, la Giunta regionale con propria delibera n. 734 del 25 giugno 2020 ha prorogato di complessivi 83 giorni il termine per la chiusura di tutti i processi partecipativi finanziati con il Bando 2019 approvato con delibera n. 1247/2019 (https://partecipazione.regione.emilia-romagna.it/news/normali/news-2020/novita-per-i-progetti-finanziati-dal-bando-2019)

Impatto della situazione di emergenza sanitaria COVID19 sul processo

Processo modificato a causa della situazione di pandemia COVID19

Modifiche intervenute a causa della situazione di pandemia COVID19

A causa dell’emergenza da Covid-19, oltre alla sospensione delle attività, si è proceduto a realizzare incontri on line e a non fare l'evento conclusivo

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Descrizione strumenti digitali

piattaforme per incontri a distanza

Costo del processo

18.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Maranello

Tecniche di Partecipazione

Ascolto attivo / Face Model / OST (Open Space Technology)

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

- Condurre le persone e gli operatori locali alla consapevolezza che "meno è meglio" e indirizzarli verso l'impiego sostenibile delle risorse e la riduzione della produzione di rifiuti, agendo - dalla realizzazione dei prodotti fino al loro consumo- nel rispetto dell'ambiente, della salute e della società. - Stimolare la costituzione di un gruppo di lavoro locale per diffondere i concetti sopra esposti e promuovere l'idea degli eventi sostenibili per quelli locali più importanti. - Avviare un processo a livello territoriale che porti Maranello a diventare e a connotarsi come "Comune turistico GREEN". - Individuare strategie e linee di azione attraverso le quali commercio e pubblici esercizi del territorio possano diventare parte attiva e beneficiare della suddetta connotazione. - Co-progettare, sulla base di tali strategie e linee di azione, una festa/evento con taglio "GREEN", da individuare tra le più importanti manifestazioni annuali già in calendario.

Risultati Attesi

Auspichiamo che i principali "prodotti" del progetto siano i seguenti. - Realizzazione sperimentale, con taglio "GREEN", di un'importante manifestazione già in calendario, ad esempio la 20° edizione del "Gran Premio del Gusto" (li\ domenica di ottobre 2020). - Individuazione di modalità e strumenti per sensibilizzare abitanti, visitatori e turisti, segnalando loro le misure più importanti adottate/da adottare e anche, ad esempio, indicando i prodotti regionali sui menu, dichiarando in che modo riduciamo le emissioni di CO2, evidenziando la percentuale di raccolta differenziata, ecc. - Costituzione di un gruppo di lavoro locale che definisca, sulla base di priorità ed obiettivi condivisi, un calendario di eventi pubblici "GREEN" da realizzare attraverso l'impegno dei soggetti coinvolti e la collaborazione del Comune. - Analisi e verifica di opportunità e tempi per avviare le procedure finalizzate ad ottenere la Certificazione UNI ISO 20121 (norma internazionale che definisce i requisiti di un sistema di gestione della sostenibilità degli eventi).

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

Sembra che il percorso partecipativo sia riuscito a mettere in rete tra di loro le realtà legate al commercio e al turismo e a promuovere un dialogo con l’amministrazione comunale. I partecipanti si sono sentiti ascoltati e hanno apprezzato il fatto che il comune di Maranello facesse proposte orizzontali, invece che imporre dall’alto una decisione già presa. Ne è nato uno scambio di buone pratiche e azioni possibili per diminuire l'utilizzo di imballaggi e contenitori in plastica con una busta di stoffa recante il logo del percorso partecipativo e iniziare anche tramite il passaparola a promuovere il progetto per sensibilizzare un numero sempre più ampio di operatori e cittadini.

Indice di partecipazione

22 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2019

Sollecitazione realtà sociali

Per individuare e avvisare i singoli operatori economici prima descritti, agiamo sia in fase di condivisione che di apertura, impiegando vari strumenti di reclutamento: mappatura e contatti diretti in collaborazione con le associazioni di categoria coinvolte nel TdN; campagna informativa pubblica mirata; contatti personali e inviti da parte del Sindaco e degli assessori; passaparola ad altri colleghi da parte di coloro che hanno partecipato ai tre "tavoli" tematici facilitati. Il calendario e i tempi del percorso sono definiti in accordo con il TdN e tempestivamente resi pubblici attraverso i vari canali informativi. Per orari e date degli incontri, ovviamente, privilegiamo la sera (dopocena) dei giorni feriali. Valuteremo col TdN se richiedere la preiscrizione a scopi organizzativi, utile anche per valutare la rappresentatività dei partecipanti e possibili eventuali assenze e/o discriminazioni. In linea generale, dunque, l'approccio per il reclutamento dei partecipanti è quello della "porta aperta", tuttavia, se ritenuto necessario per promuovere il principio di inclusione, a seguito di un confronto con il TdN potremmo mettere in atto i seguenti ausili: attività mirate per le realtà sociali meno propense a partecipare; priorità, nella scelta di orari e sedi degli incontri, per le esigenze dei tempi di vita e di lavoro delle "categorie" maggiormente strategiche per lo specifico incontro; integrazione dei partecipanti con un campione rappresentativo di soggetti suddiviso per età, sesso ed estrazione sociale e culturale; identificazione ed invito diretto, di operatori e titolari di attività di origine straniera (eventualmente con l'ausilio di mediatori culturali).

Modalità di inclusione

I metodi adottati prevedono un mix di strumenti per consentire la più ampia inclusione e venire incontro alle diverse esigenze che via via emergeranno. Il responsabile del progetto si avvale di uno o più facilitatori che, in generale, utilizzano i metodi dell'ascolto attivo e del face-model per favorire il confronto aperto, sia durante i momenti partecipativi che nel TdN. CONDIVISIONE Ad una prima azione di rilevanza pubblica a cura dell'Amministrazione che dà ufficialmente avvio al percorso, seguono tre incontri facilitati organizzati con il supporto del TdN e dedicati ad altrettanti "tavoli/gruppi" tematici (ad esempio: 1. ristorazione e ricettività; 2. prodotti agricoli ed alimentari; 3. commercio e pubblici esercenti). Nella prima parte dell'incontro si offrono ai partecipanti suggestioni e spunti sui temi oggetto del processo grazie alla presenza di esperti e rappresentanti del TdN, che presentano testimonianze e casi-studio; segue poi un momento più strutturato per registrare suggestioni ed osservazioni e raccogliere idee e proposte, con impiego di domande-guida, cartelloni, post-it, ecc.

Tavolo di Negoziazione

In fase di condivisione si costituisce il primo nucleo del TdN, convocando al 1°incontro il responsabile del progetto, almeno un rappresentante dello staff, i sottoscrittori dell'accordo, i soggetti organizzati sollecitati e selezionati con le modalità prima indicate. Come già detto, in caso di nuove richieste di adesione a processo già avviato, si può implementare la composizione del TdN previa valutazione del TdN stesso. I soggetti partecipanti al TdN devono nominare un proprio rappresentante: prevediamo un gruppo di 15-20 persone, tuttavia, in caso di numero più elevato, costituiremo dei sotto- gruppi gestiti da facilitatori, alternando momenti in plenaria a momenti di lavoro in gruppi.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Ai partecipanti ai tre "tavoli/gruppi" di cui sopra e ai nuovi soggetti reclutati è dedicato un laboratorio facilitato, in cui i tre gruppi lavorano insieme per formulare proposte sia come linee generali di indirizzo che come indicazioni concrete per la gestione e l'organizzazione in chiave "green" della festa/evento. Il metodo adottato è una versione più breve e semplificata dell'OST, con una plenaria iniziale per la raccolta di proposte, la successiva suddivisione dei partecipanti in gruppi in base all'interesse personale, una plenaria conclusiva di sintesi e condivisione dei lavori dei gruppi.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Non ci vogliamo limitare a restituire i risultati del percorso, intendiamo anche sperimentare ed applicare le proposte emerse e selezionate durante una festa/evento con taglio "green", messa in atto attraverso la cooperazione fra Comune, attori, operatori locali. Realizzato ciò e valutato ex post quali delle strategie intraprese e delle azioni realizzate siano state più efficaci, prevediamo un momento conclusivo facilitato, aperto anche alla cittadinanza, per restituire e discutere i risultati del processo e stabilire i passi successivi. All'assemblea partecipa anche il TdN per coordinare i lavori ed approvare il DocPP. Pensiamo di adottare uno strumento quali-quantitativo, per attribuire priorità/pesi alle diverse possibili opzioni e fornire all'ente indicazioni per le successive scelte. Il responsabile del progetto e il curatore del percorso presentano i contenuti del DocPP, poi intervengono i partecipanti (in tempi e modi regolati e strutturati) e quindi il TdN esprime una propria posizione; infine, in caso di più opzioni ancora aperte, tutti i partecipanti votano le posizioni e/o le priorità

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

I risultati del processo (DocPP validato, atti e decisioni dell'ente, nuove progettualità ed azioni, ecc.) saranno comunicati pubblicamente in modo da raggiungere il più ampio numero di persone, impiegando i canali di comunicazione istituzionali e mettendo in atto le seguenti azioni/modalità. Apposita sezione (denominata RISULTATI) dello spazio web dedicato, da cui scaricare e consultare tutta la documentazione riguardante il processo (atti e decisioni dell'ente, DocPP, report, altri materiali prodotti). Invio del DocPP validato e dei successivi atti/decisioni dell'ente a tutti i partecipanti che avranno lasciato il proprio indirizzo di posta elettronica. Disponibilità di consultazione del DocPP e dei principali atti e documenti in formato cartaceo presso l'URP/Segreteria del Comune. Comunicati stampa e (se possibile) conferenza stampa a chiusura del percorso per la presentazione del DocPP validato. News di aggiornamento nella home page del sito web istituzionale. Diffusione di notizie e aggiornamenti tramite social con la collaborazione del TdN. Uno o più incontri pubblici in cui il Sindaco e la Giunta presentano i risultati del processo alla cittadinanza e le decisione assunte e/o da assumere in merito.

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1247 del 22/07/2019

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2019

Importo finanziato dal Bando

15.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Progetti per definire modelli sostenibili di produzione, consumo e gestione dei rifiuti (economia circolare)

Accordo

Si

Istanze

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Petizioni

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Comitato di garanzia locale

I membri del Comitato di garanzia sono sia proposti dal TdN che individuati in base ad auto-candidature di cittadini interessati a farne parte. Per questo sarà data adeguata pubblicità e, negli incontri in fase di apertura, si chiederà alle persone di candidarsi. Si punta a formare un gruppo di 10 persone max, rappresentativo delle diverse aree del Comune e dei diversi interessi, prestando attenzione anche alla parità di genere. I componenti devono essere persone imparziali, privi di interessi personali e avere una certa conoscenza delle pratiche partecipative. Quelli proposti dal TdN possono far parte dello stesso TdN o non farne parte, indifferentemente. Nel Comitato sono anche presenti i rappresentanti dei soggetti sottoscrittori dell'accordo formale, come da impegno ivi contenuto. I membri dello staff di progetto non possono sedere nel Comitato, tuttavia devono mantenere comunicazioni e aggiornamenti periodici e possono essere chiamati dallo Comitato stesso per riferire su questioni e problematiche

Monitoraggio del processo partecipativo

Le attività di monitoraggio e controllo, riguardanti l'attuazione della decisione (e una eventuale sua implementazione) deliberata dall'ente responsabile, spettano principalmente al responsabile del progetto con il supporto dei componenti dello staff di progetto interni all'Amministrazione. Sarà cura del responsabile curare anche le comunicazioni e gli aggiornamenti destinati ai componenti del TdN e del Comitato di garanzia locale. Per accompagnare l'attuazione della decisione saranno messe in atto tutte o alcune delle azioni di seguito riportate, la cui effettiva applicazione verrà valutata alla luce dei risultati e dell'evoluzione del processo, anche in base alle sollecitazioni e richieste da parte del TdN e/o del Comitato di garanzia. Pubblicazione degli atti relativi alla decisione e dei successivi atti dedicati all'attuazione, evidenziando nel testo di accompagnamento in che modo le proposte contenute nel DocPP e gli esiti del percorso partecipativo sono stati considerati nelle scelte dell'Amministrazione. Programmazione di un incontro di coordinamento e aggiornamento del TdN e del Comitato di garanzia, proposto dal responsabile del processo, per condividere gli esiti delle decisioni e per verificare la necessità di azioni integrative. Comunicazione periodica ai partecipanti dedicata al processo decisionale e ai suoi sviluppi. Newsletter periodica dedicata al processo decisionale e al suo decorso verso l'attuazione delle proposte e delle relative azioni sul territorio. Aggiornamento dello spazio web del processo, con creazione di una sezione dedicata agli sviluppi della decisione, e pubblicazione di relative news nella home page del sito istituzionale. Organizzazione di uno o più momenti pubblici dedicati per sancire e ufficializzare l'avvio del processo di attuazione delle proposte del DocPP accolte nelle decisioni dell'ente.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

16,67%

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Attività di formazione – forme di sviluppo delle competenze del personale coinvolto

Descrizione delle attività di formazione

E' previsto un modulo di formazione della durata di circa 3-4 ore, dal titolo: "Approcci e primi strumenti per sviluppare le proprie capacità di facilitazione". Destinatari: il corso è rivolto ai componenti dello staff di progetto interni al comune, altri amministratori e dipendenti comunali, membri del TdN, rappresentanti di associazioni ed attori. PROGRAMMA 1^ parte - STRUMENTI PER COINVOLGERE, NEGOZIARE, LAVORARE MEGLIO IN GRUPPO COORDINARE (Binario Compito e Relazione) - Strumenti: Scongelamento, Doppia Cornice, Due Pedali COINVOLGERE (Pendolo Sé-Altro) - Strumenti: Ascolto Attivo, Cambio Turno, Richiesta Parere Esercizi pratici: uso degli strumenti attraverso la simulazione di casi concreti proposti dai partecipanti 2^ parte - METODI CONCRETI PER GESTIRE E FRONTEGGIARE LA NEGATIVITÀ AIUTARE (Buca della Capacità Negativa) - Strumenti: Parola chiave e Parola direzionale, Passi Concreti, Tripletta, Terzo Tempo, CEA e GIT Esercizi pratici: uso dei metodi attraverso la simulazione di casi concreti proposti dai partecipanti SINTESI E CONCLUSIONI Riepilogo strumenti e metodi Giro di tavolo conclusivo: cosa porto a casa?

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

comune maranello progetto.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

media/comune maranello rel.finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

media/comune maranello docpp.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

media/comune maranello validazione docpp.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 01/06/2021
torna all'inizio del contenuto