Processo partecipativo per la revisione del Regolamento di Cittadinanza Attiva del Comune di Parma

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

02/05/2019

Data fine

05/12/2019

Durata (mesi)

7

Richiesta e concessione della proroga

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Parma

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Parma

Soggetti esterni

Labsus - Laboratorio per la sussidiarietà

Partecipanti

Gruppi di cittadini (non specificati) / Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Comune di Parma

Indirizzo

Strada Repubblica, 1, 43121 Parma

Mappa di Impatto

odp_files/comune_parma.jpg

Ambito di intervento

Assetto Istituzionale

Tematica specifica

Cittadinanza attiva e beni comuni

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Atti normativi (percorso di adozione di)

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

50

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

No

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Non indicato o dato non disponibile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Non indicato o dato non disponibile

Anno di avvio

2019

Anno di chiusura

2019

Fasi del percorso

1) condivisione del percorso Entro il 6 maggio: prima presentazione pubblica del percorso attraverso conferenza stampa e inserimento di comunicati / notizie sul sito del Comune; Dal 6 al 20 maggio: costituzione e avvio incontri dello staff di progetto e definizione collaborazione con LABSUS; Inizio giugno: evento pubblico in cui presentare ai diversi stakeholders e alla cittadinanza i percorsi formativi e le iniziative previste, invitando in particolare i rappresentanti dei Consigli di Cittadini Volontari dei 13 quartieri, della Consulta dei Popoli, del Centro Servizi Volontariato – Forum Solidarietà, dell’Informastranieri e Informagiovani, dei Centri Giovani, della Consulta degli Studenti e dei diversi gruppi informali / comitati presenti sul territorio; 2)svolgimento del processo Dal 20 al 30 maggio: affidamento di incarichi / prestazioni di servizio a consulenti / Enti per la realizzazione di tali attività e per l’affiancamento a staff di progetto e TdN; costituzione del Tavolo di Negoziazione (con gli stakeholders / soggetti organizzati che si sono dichiarati interessati al processo) e del Comitato di garanzia locale; Entro il 10 giugno: primo incontro Tavolo di Negoziazione (che si riunirà poi almeno altre 4-5 volte); Entro fine giugno: elaborazione percorsi formativi (personale interno e stakeholders) e iniziative di coinvolgimento; Luglio e agosto: realizzazione iniziative di coinvolgimento della cittadinanza; Settembre: realizzazione percorsi formativi paralleli per i diversi destinatari. 3)impatto sul procedimento amministrativo/decisionale Entro il 15 ottobre: elaborazione di tutta la documentazione raccolta attraverso le diverse azioni, messa in condivisione attraverso pagine web dedicate, utilizzo di strumenti di democrazia diretta e/o partecipativa/deliberativa per arrivare alla predisposizione del Documento di Proposta Partecipata; Entro il 5 novembre: invio del DPP in Regione, al Tecnico di Garanzia della partecipazione. Entro il 5 dicembre: Il Comune approverà formalmente il documento finale in cui si darà atto del processo partecipativo realizzato, del DPP e della validazione / mancata validazione da parte del Tecnico di garanzia.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Descrizione strumenti digitali

condivisione attraverso pagine web

Costo del processo

17.000,00 €

Figure Professionali

Mediatori (Esterni) / Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Parma

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

La realizzazione di un processo partecipativo volto alla revisione del Regolamento di Cittadinanza Attiva ha come obiettivi generali: - l’aumento della conoscenza/consapevolezza dell’esistenza di tale strumento / modalità di partecipazione attiva dei cittadini, sia internamente all’Ente che esternamente nella cittadinanza, per incrementarne ulteriormente la diffusione/utilizzo; - l’utilizzo del medesimo strumento attraverso modalità ulteriormente semplificate, chiare e fruibili, da predisporre in modo condiviso, attraverso interventi di formazione e azioni di coinvolgimento all’interno del processo partecipativo stesso, sistematizzando e rendendo il più possibile omogenee le modalità di attuazione.

Risultati Attesi

I risultati attesi sono: -conoscenza e utilizzo degli strumenti di cittadinanza attiva (patti di collaborazione) da parte di un maggior numero di soggetti organizzati / stakeholders e cittadini; -maggiore conoscenza e facilitazione dell’utilizzo di tali strumenti da parte dei diversi Settori del Comune di Parma e formalizzazione del Gruppo Tecnico Intersettoriale previsto dal Regolamento; -elaborazione di schede e procedure operative da allegare al Regolamento (da predisporre in modo condiviso), per sistematizzare e omogeneizzare le modalità di attuazione dello stesso, rendendole più semplificate, chiare e fruibili, in particolare attraverso il web; -realizzazione di interventi di formazione, per personale dell’Ente e per rappresentanti dei soggetti organizzati; -realizzazione di un evento pubblico iniziale e di successive azioni di coinvolgimento all’interno del processo partecipativo stesso; -predisposizione del Documento di Proposta Partecipata, attraverso l’elaborazione di tutta la documentazione raccolta attraverso le diverse azioni, messa in condivisione attraverso pagine web dedicate, utilizzo di strumenti di democrazia diretta e/o partecipativa/deliberativa.

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

Alla base della decisione di avviare un processo partecipativo sui temi della cittadinanza attiva vi è la presa d’atto del rapporto complesso, spesso conflittuale e critico con i cittadini. L’intento voleva essere quello di superare posizioni prioritariamente contrapposte, i sentimenti di sfiducia e disistima nei confronti dell’Amministrazione, la percezione errata di avere obiettivi non coincidenti. Il processo partecipativo ha messo al centro la volontà di collaborare, di condividere le responsabilità e di rendersi disponibili al confronto. Ha messo in moto, soprattutto, un percorso di conoscenza reciproca e di condivisione di difficoltà e impegni che ha avvicinato i diversi protagonisti. Obiettivo degli incontri è stata l’analisi e la riorganizzazione co-progettata del ruolo e della funzione dei CCV e delle associazioni nell’ambito dell’amministrazione condivisa, definendo come possono collaborare con l’Amministrazione valorizzando e mobilitando le risorse già esistenti del territorio. Contemporaneamente gli incontri hanno sottolineato la possibilità/necessità di una co-progettazione del processo interno all’amministrazione, definendo i ruoli degli operatori coinvolti e i compiti dell’ufficio preposto ed elaborando un processo all’interno del Comune sui patti di collaborazione. La riflessione sui processi di ricezione, valutazione, co-progettazione delle proposte di collaborazione si è tradotta in una revisione di strumenti, una sorta di “cassetta degli attrezzi dell’amministrazione condivisa dei beni comuni” per un management efficace e condiviso dei patti di collaborazione e della loro sostenibilità

Indice di partecipazione

19 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2019

Tavolo di Negoziazione

Prevista la costituzione del Tavolo di Negoziazione con gli stakeholders / soggetti organizzati che si sono dichiarati interessati al processo.

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

A fine progetto, per la comunicazione dell’esito finale del processo, si useranno tutti i mezzi disponibili a disposizione del Comune di Parma e dei principali stakeholders coinvolti (sito web di progetto, informativa sul Profilo FaceBook e sull’account Twitter del progetto, intervista finale ai ruoli chiave del percorso, caricata sul canale YouTube, Comunicati stampa, ecc…)

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 108 del 28 gennaio 2019

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2019

Importo finanziato dal Bando

15.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Bando tematico 2019 per l’erogazione dei contributi regionali agli enti locali della Regione Emilia-Romagna a sostegno dei processi partecipativi in relazione alla revisione dei propri statuti o regolamenti relativi alla partecipazione dei cittadini alle scelte dell’amministrazione

Accordo

No

Comitato di garanzia locale

Il Tavolo di Negoziazione proporrà e nominerà i membri del Comitato di Garanzia Locale garantendo un numero di circa 5 persone espressione delle diverse posizioni sul tema, rappresentativo dei diversi stakeholder, con attenzione anche alla parità di genere.

Monitoraggio del processo partecipativo

Alla fine del percorso e dopo l’approvazione della delibera del Comune, il Comitato di Garanzia resterà attivo per un periodo minimo di sei mesi, o fino all’attuazione della delibera stessa. Il CdG deciderà autonomamente le modalità di monitoraggio che potranno consistere in incontri coi responsabili del Comune, interviste e osservazioni in loco. Il CdG informerà i cittadini dello stato di avanzamento della decisione con gli appositi canali già usati per il progetto o altri decisi autonomamente.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

11,76%

Processo in zone terremotate

No

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

scheda_progetto_comune_parma_2019.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

media/comune parma relazione finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

comune parma docpp - copy 2.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

comune parma allegato docpp.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

comune parma validazione docpp - copy 1.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 09/03/2020
torna all'inizio del contenuto