SPAZIO AI GIOVANI

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

07/01/2019

Data fine

16/07/2019

Durata (mesi)

6

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Reggiolo

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Reggiolo

Soggetti esterni

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE PARCO DEI SALICI / ASSOCIAZIONE TURISTICA PROLOCO DI REGGIOLO / DEUS A.S.D. / Studio Arteas

Partecipanti

Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Comune di Reggiolo

Indirizzo

Viale IV Novembre, 19, 42046 Reggiolo, RE, Italia

Mappa di Impatto

archive/comune_reggiolo.jpg

Ambito di intervento

Welfare

Tematica specifica

Inclusione dei giovani

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Altre iniziative

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

60

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Femminile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Anno di avvio

2019

Anno di chiusura

2019

Fasi del percorso

Il percorso, in sintesi, prevede le seguenti fasi: FASE DI AVVIO (1 mese) Creazione del Tavolo di Negoziazione (TdN) e condivisione/presentazione del percorso partecipativo. In questa fase il TdN elaborerà anche la Mappa degli Stakeholders e degli attori da coinvolgere. Il TdN elaborerà le e condividerà le regole del processo decisionale a cui si atterranno. L’ individuazione delle realtà sociali maggiormente interessate sarà realizzata attraverso attività Outreach (campagna informativa condotta attraverso contatti diretti, indirizzari, distribuzione di brochure, locandine, volantini, via web e con i più opportuni strumenti) al fine di elaborare una mappa degli stakeholders valida per le successive fasi del percorso. Lo staff di progetto realizzerà attività di formazione indirizzate al Tavolo di Negoziazione, aperto anche ai funzionari comunali (ed eventualmente a persone delegate da associazioni di categoria) finalizzate a preparare alla partecipazione, nel rispetto dei rispettivi ruoli, nei percorsi di democrazia diretta, deliberativa e partecipativa, illustrandone strumenti, modalità, principi, anche con simulazioni ‘in vitro’. Uno spazio particolare sarà dedicato al percorso formativo relativo alla della mediazione dei conflitti (4 incontri). Verrà organizzato un incontro pubblico che servirà per informare i cittadini dell’avvio del percorso partecipato, la filosofia di base e il percorso che si svilupperà Sarà questa anche l’occasione per estendere la mappa degli stakeholders. In questa fase verrà anche definito dal TdN il programma di lavoro condiviso, la tempistica dettagliata (gantt), identificati gli spazi in cui saranno organizzati gli incontri successivi. Infine verranno condivisi nel TdN le regole del processo decisionale a cui si atterranno. FASE DI ASCOLTO E DEFINIZIONE DELLE PROPOSTE (2 mesi) In questa fase si procederà ad ascoltare e raccogliere le proposte degli attori coinvolti nel processo partecipativo. In particolare saranno realizzati: N° 2 FOCUS GROUP: rivolto ai ragazzi, che vivono la difficoltà a esprimere le proprie idee sul loro paese utilizzando facilitatori anche grafici per raccogliere e rappresentare le idee emerse. N° 1 INCONTRI SVOLTI CON IL METODO WORLD CAFÈ nella modalità di aperitivi di gruppo Realizzati questi momenti di ascolto si dedicherà spazio alla realizzazione di WORKSHOP TEMATICI con esperti sui temi della rigenerazione urbana e design di spazi interni (aspetti architettonici ed economici) (2 incontri). Gli incontri saranno aperti e saranno condotti dopo un lavoro di ricerca e documentazione dal punto di vista urbanistico e di marketing territoriale ad hoc per il territorio di Reggiolo. I materiali di ricerca e i contenuti dei WORKSHOP TEMATICI saranno messi sul sito web e sui social media che accompagneranno i passaggi del processo partecipativo. Si utilizzerà un metodo di conduzione di ogni incontro caratterizzato da tre fasi: presentazione degli esperti, lavori in piccoli gruppi ed elaborazione delle domande da porre agli esperti (il TdN farà gruppo a sé e avrà la precedenza sulle domande), risposte da parte degli esperti Al termine di questa fase di ascolto sarà organizzato un OPEN SPACE TECHNOLOGY, aperto alla cittadinanza, per facilitare un'interazione costruttiva fra tutti gli attori coinvolti in un'ottica di cooprotagonismo. Si avrà cura di invitare, con telefonate, inviti personalizzati, email e comunicazione sui social media e sul sito web del Comune, tutti i soggetti individuati nella Mappa degli stakeholdes. Inoltre l’evento sarà organizzato con il principio della ‘porta aperta’ e quindi aperto al contributo di ogni cittadino che si sente di poter dare il proprio contributo. Attenzione particolare sarà posta sulla scelta delle sede (che non deve avere barriere architettoniche ) e sulle modalità di coinvolgimento e invito (che sarà predisposto in diverse lingue, tra cui anche la Lingua dei Segni Italiana). La finalità dell'OST sarà quella di individuare diverse idee/proposte strategiche di rigenerazione del centro. LABORATORIO DI PROGETTAZIONE E IDEAZIONE (2 mesi) Affiancati da esperti progettisti del settore i ragazzi metteranno in pratica le idee emerse proponendo veri e propri progetti disegnati sugli spazi individuati. FASE DI CHIUSURA (1 mese) Terminata la fase di ascolto e raccolta delle proposte sarà cura del TdN con il supporto dello STAFF DI PROGETTO preparare una bozza di documento condiviso. Al temine del percorso sarà organizzata una presentazione pubblica con mostra e delle idee e degli esiti del processo e il documento con le proposte elaborato al termine del processo partecipativo, utilizzando anche modalità di coinvolgimento quali lo Speed Geeking.

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Descrizione strumenti digitali

Social network (supporto di social media manager)

Costo del processo

15.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni) / Esperti della specifica materia trattata (Esterni) / Animatori (Esterni)

Territorio Interessato

Reggiolo

Tecniche di Partecipazione

Focus Group / World Cafè / OST (Open Space Technology) / Outreach / Dot voting / Speed geeking

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Creazione di uno spazio attrattivo che risponda ai bisogni dei ragazzi di Reggiolo. -Sviluppare e favorire il dialogo tra ragazzi e amministrazione comunale. -Far crescere il riconoscimento identitario e l’attaccamento dei ragazzi nei confronti del luogo in cui vivono. -Far comprendere agli interlocutori la necessità e le modalità per la gestione degli spazi utilizzati.

Risultati Attesi

Elaborazione partecipata di un progetto per uno spazio dedicato ai ragazzi. -Acquisizione competenze e metodi sulla promozione della partecipazione pubblica alle scelte dell’ente locale e sulla gestione dei conflitti. -Aumento della partecipazione della fascia di età coinvolta.

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

I ragazzi si sono sentiti inclusi nelle decisioni dell’amministrazione e hanno capito quali sono le dinamiche di gestione del territorio. E’ stata molto apprezzata la possibilità di avere un’occasione per esprimere le proprie idee su temi che normalmente non vengono affrontati dai ragazzi, sia con i propri coetanei, sia con tecnici specializzati e amministratori del territorio. Questo scambio ha portato una maggiore consapevolezza da entrambi le parti, per i ragazzi su come far sentire la propria voce, per i tecnici di quali sono le esigenze di questa fascia di età; prima di questa esperienza non erano mai state prese in considerazione. L’impatto verso la comunità sarà notevole, in quanto l’amministrazione si sta impegnando a perseguire gli obiettivi generali e specifici elencati dai ragazzi e sintetizzati nel Documento di Proposta Partecipata. Il risultato sarà un’offerta culturale e ricreativa potenziata e trasversale, che tenga legata al territorio i giovani e non solo.

Indice di partecipazione

22 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2018

Sollecitazione realtà sociali

Verranno utilizzati diversi strumenti per sollecitare la partecipazione dei cittadini residenti nel comune di Reggiolo aventi un ‘età compresa tra 18 e 30 anni. Verranno utilizzati comunicati stampa, inviti personalizzati tramite telefonate, messaggi o e-mail, social-network, poster o locandine, comunicazione sul sito del Comune e rinvio a spazio web dedicato al progetto, brochures, distribuite nei luoghi di maggior frequentazione dei soggetti coinvolti. Per aumentare la partecipazione saranno coinvolte le associazioni di volontariato e di promozione territoriale e sociale.

Modalità di inclusione

La varietà degli strumenti previsti nel percorso ha la finalità di raggiungere e includere il maggiormente possibile anche i soggetti sociali organizzati in associazioni o comitati. La costruzione di una mappa consentirà di identificare e invitare il maggior numero di partecipanti. Per superare le difficoltà di partecipazione attiva agli incontri da parte dei commercianti si farà attenzione a proporre gli incontri preferibilmente nelle giornate più adatte. I metodi utilizzati: Aperitivi, Focus group, Open Space Technology, promossi con il metodo della porta aperta e con l ‘attenzione alla costruzione dell ‘invito alla partecipazione (lingua, orari, contatti diretti, ecc.) consentiranno di raggiungere ed ‘ascoltare ‘, dare voce e promuovere dialogo, con il maggior numero di soggetti. Inoltre, grazie all ‘utilizzo dei Social media e alle attività di ascolto attivate online e presso il Comune sarà possibile dare risposte e aprire una linea di dialogo con soggetti plurimi, che saranno stati raggiunti precedentemente dall ‘attività di promozione diffusa (locandine, brochures, ecc.).

Tavolo di Negoziazione

Il Tavolo di Negoziazione si propone qui come strumento di promozione, orientamento e valutazione/traduzione in strumenti operativi del processo partecipativo. A tal fine, al suo interno dovranno essere rappresentati, attraverso un coinvolgimento progressivo nel corso del processo, non solo i cosiddetti ‘attori forti ‘ o rappresentanti di tutti gli attori titolari di diritti reali, ma anche rappresentanti di associazioni no profit, del terzo settore, ecc. e singoli cittadini che dimostrino di poter apportare al processo. Una prima parte del lavoro di coinvolgimento è già stata realizzata inviando comunicazione diretta (lettera di invito, invito tramite mail o comunicazione diretta telefonica) a tutti i soggetti già conosciuti dall ‘amministrazione. Inoltre, sul sito del Comune è stato predisposto uno spazio nel quale si è data comunicazione del percorso che si intende realizzare. Accanto a questo è stata data comunicazione anche attraverso gli organi di stampa. Con i soggetti che hanno aderito, oltre ai soggetti che hanno sottoscritto l ‘accordo, è stato realizzato un incontro in cui sono stati illustrati gli obiettivi che si intendono realizzare. Nel momento in cui si avrà comunicazione dell ‘esito del progetto presentato e nel caso in cui questa sia positiva all ‘approvazione del progetto, sarà nuovamente data comunicazione sugli organi di stampa e sul sito del Comune (e sui social media predisposti), oltre ad un nuovo giro di contatti diretti (mai, telefonate, ecc.) anche ai soggetti che ancora non avranno aderito al percorso. Si avrà cura di chiedere anche ai soggetti che avranno aderito se vi sono ancora altri soggetti da coinvolgere (metodo palla di neve). Successivamente si avvieranno i lavori con la finalità di formalizzare l'adesione al Tavolo e al percorso, definire responsabilità e ruoli (tra cui anche il referente unico per la comunicazione con l'esterno e i media), la mission e le regole di base di funzionamento del tavolo (comprese le regole per la presa di decisioni) e una agenda di lavori. In questa fase e prevista un'attività formativa rivolta ai referenti del Tavolo e della PA coinvolta, sui principi e metodi della partecipazione - per dotare i soggetti coinvolti degli strumenti utili al lavoro del Tavolo e in generale di supporto al percorso ‘ e sulla mediazione dei conflitti. Gli incontri del TdN saranno sempre accompagnati da facilitatori professionisti, che aiuteranno il TdN a mantenere attenzione all ‘ascolto di tutte le forze interessi in gioco, elaborare le proposte, prendere le decisioni, monitorare il percorso.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Attività outreach (telefonate, contatti e incontri informali) Assemblea pubblica World cafè; dotmocracy Focus groups

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Open space technology Speed geeking Assemblea pubblica

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

Sito istituzionale del Comune nella sezione dedicata ‘Spazio ai Giovani’ Comunicati Stampa Evento Conclusivo con mostra.

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1763/2018

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2018

Importo finanziato dal Bando

15.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Modelli collaborativi per lo sviluppo sostenibile e per la progettazione e riqualificazione di spazi urbani pubblici o privati ad uso pubblico, anche improntati alla cooperazione e co-gestione dei beni comuni urbani

Accordo

Si

Istanze

Si

Petizioni

No

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

No

Monitoraggio del processo partecipativo

Sarà il TdN che accompagnerà il percorso con l'attività di monitoraggio e valutazione, sia durante il percorso partecipativo, sia anche in seguito, per valutarne i primi esiti. Saranno oggetto del piano generale di valutazione il monitoraggio: -Stato di realizzazione del progetto (tempistiche e attività) -Pubblicizzazione degli atti relativi alle decisioni e dei successivi provvedimenti che saranno adottati a seguito del processo partecipativo -Incontri del TdN specificamente dedicati alla verifica e valutazione degli strumenti adottati -Aggiornamento del sito web relativamente al percorso e all’attuazione di quanto deciso durante il percorso partecipativo, agli elaborati

Cofinanziamento

No

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

comune di reggiolo.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

media/comune reggiolo relazione finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

comune reggiolo docpp.pdf /

Validazione del Tecnico di garanzia

comune reggiolo validazione docpp.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 19/08/2019
torna all'inizio del contenuto