E se domani... un pozzo di idee per San Patrizio

CertificatoFinanziato

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo certificato e finanziato

Data inizio

09/01/2019

Data fine

22/07/2019

Durata (mesi)

6

Richiesta e concessione della proroga

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Conselice

Soggetto beneficiario dei contributi

Comune di Conselice

Soggetti esterni

Cooperativa di artigianato culturale "Casa del Cuculo"

Partecipanti

Associazione Culturale Caffè delle ragazze / Atletica San Patrizio A.S.D. / Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Non indicato

Indirizzo

Via G. Garibaldi, 14, 48017 Conselice, RA, Italia

Mappa di Impatto

archive/comune_conselice.jpg

Ambito di intervento

Territorio

Tematica specifica

Riqualificazione urbana

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Progetto

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

91

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Femminile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Anno di avvio

2019

Anno di chiusura

2019

Fasi del percorso

1° FASE: costituzione del tavolo di negoziazione e avvio del progetto (gennaio/febbraio 2019) Obiettivi: comunicare l'avvio del processo Primo coinvolgimento Risultati attesi: Massima evidenza all'avvio del processo Formazione del TDN Avvio del lavoro di mappatura Azioni: Costituzione del TDN Prima riunione e inizio del lavoro di mappatura e ricognizione delle fasce non rappresentate dal TDN. Nomina del Comitato di Garanzia Locale Invito diretto dei soggetti chiave assenti. Pubblicazione dell'invito ad aderire al TDN Definizione del regolamento e del calendario (orari e le modalità degli incontri il più inclusivi possibili) Formazione congiunta del TDN e definizione di metodo e ruoli Predisposizione della comunicazione Definizione logo nome e immagine coordinata Definizione di canali di comunicazione adatti per ciascun target, nomina dei responsabili e delle modalità di trasmissione delle informazioni. Pubblicazione nei canali indicati Avvio del lavoro di mappatura Prima mappatura del territorio di risorse umane (creativi, leader informali, soggetti disponibili, lavori di interfaccia) risorse di altro tipo (aziende, siti d'interesse ecc) portatori di bisogni, 2° FASE: prima consultazione (febbraio/marzo 2019) Obiettivi: stimolare la partecipazione raccogliere informazioni utili per il processo su criticità e desiderata. Risultati attesi: Contatto diretto con circa 50 persone Aumento esponenziale dell'attenzione al processo Aggiornamento mappatura Azioni: Consultazione Intervista o altro strumento outreach volto a consultare i soggetti mappati dal TDN per far emergere le criticità sentite e i desiderata Allargare la mappatura a ragnatela chiedendo ad ogni soggetto intervistato le risorse ed i soggetti rappresentativi (leader informali) Comunicazione Ciascun intervistato sarà invitato all'evento pubblico e sarà esortato a invitare direttamente le persone che ritiene non debbano mancare. Analisi e pubblicazione dei risultati delle interviste 3° FASE: incontro pubblico di democrazia deliberativa. (aprile 2019) Obiettivi: Realizzare una coprogettazione partecipata degli interventi di riqualificazione Stimolare il senso di comunità Risultati attesi: Emersione delle linee progettuali Costituzione di gruppi di lavoro Momento di massima visibilità del processo Azioni: Definizione dello strumento da adottare (OST) e adattamento dello stesso al contesto Ideazione di una efficace campagna di inviti Divisione dei ruoli e organizzazione logistica Individuazione di eventuali esperti da invitare Ricognizione buone pratiche Pubblicazione immediata dei risultati dell'incontro Raccolta dei contatti di tutti i partecipanti e invio del materiale prodotto 4° FASE: stesura del DocPP (Aprile/Maggio 2019) Obiettivi: Costruire una proposta progettuale Risultati attesi: Un DocPP scritto a più mani con identificazione chiara di azioni, tempi e ruoli Emersione di un gruppo di cittadini motivati capaci di mettere in campo le prime azioni di riqualificazione del basso Azioni Fare un lavoro di sintesi delle proposte emerse e costituire gruppi di lavoro per ciascuna proposta progettuale composti da membri del TDN, cittadini candidatesi durante l'incontro pubblico ed eventuali tecnici competenti in grado di fare una prima valutazione di fattibilità. Pubblicare i verbali di ciascun incontro Ciascun gruppo dovrà individuare: Le linee guida per interventi di medio/lungo periodo che necessitano di un ulteriore lavoro di progettazione, fattibilità e ricerca fondi. Le azioni immediatamente implementabili grazie alla collaborazione immediata tra soggetti pubblici e privati (eventuale patto di collaborazione) Strumenti di monitoraggio di entrambe 5° FASE: validazione del DocPP e chiusura del processo. (maggio/giugno 2019) Obiettivo: validare e rafforzare la proposta progettuale definire strumenti di follow up Risultati attesi: Interazione con circa 50 persone che leggano, propongano modifiche e validino il DocPP Chiusura del processo Azioni Pubblicazione del DocPP in formato integrale e con facilitazione grafica su internet e nei supporti atti a darne massima visibilità. Sarà incentivata la possibilità di inviare commenti. Presentazione del documento in un'assemblea pubblica durante la quale apportare eventuali ultime modifiche e approvare il documento. Individuare eventuali priorità Presa in carico dell'amministrazione e pubblicazione della decisione dell'amministrazione Avvio del lavoro del gruppo di monitoraggio

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Descrizione strumenti digitali

Pagina Facebook per raccolta opinioni

Costo del processo

10.000,00 €

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Conselice

Tecniche di Partecipazione

Dot voting / Sociocrazia / Interviste e questionari strutturati / Focus Group / Passeggiata di quartiere / OST (Open Space Technology)

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Coinvolgere gli abitanti di San Patrizio nella progettazione degli interventi di riqualificazione dell'asse centrale della frazione costituita dall'area verde, dal corso principale e dalla piazza. -Elaborare soluzioni più efficaci e sostenibili valorizzando le risorse presenti sul territorio. -Rafforzare il senso di comunità promuovendo la collaborazione reciproca delle risorse del territorio e la presa in carico del proprio patrimonio comune. -Favorire la presa in carico del patrimonio comune stimolando un approccio problem solving (dalla critica alla coprogettazione per arrivare ad una cogestione) -Sperimentare principi e tecniche della partecipazione (sia come ente che come cittadini)

Risultati Attesi

Elaborazione di un progetto triennale di riqualificazione dell'area che delinei interventi di breve e lungo periodo e rispettivi ruoli di ciascun attore coinvolto -Creazione di una mappatura degli attori e delle risorse del territorio -Costituzione di un gruppo allargato di riferimento, motivato e in grado di lavorare in team (TDN) che possa essere un interlocutore anche dopo la fine del progetto -Coinvolgimento diretto del 10% della popolazione di San Patrizio (TDN, intervistati, partecipanti agli incontri pubblici)

Documenti condivisi

Documenti finali condivisi con il soggetto titolare della decisione

Documento di proposta partecipata

Upload Documento finale condiviso

Risultati conseguiti

L’impatto del processo sulla comunità di riferimento ha certamente migliorato il rapporto con l’amministrazione pubblica, che si è resa ancora più vicina all’ascolto delle necessità della frazione e ne ha capito le esigenze. D’altro canto la cittadinanza ha assistito allo sforzo compiuto dall’Amministrazione nel mettersi al servizio del processo e dei suoi sviluppi, nell’organizzazione degli eventi partecipati e nelle assemblee ed incontri alla presenza del personale tecnico e politico. Il processo stesso ha contribuito a mitigare i conflitti esistenti per quanto riguarda la cura del verde e degli spazi pubblici quali il parco 1 maggio, sul quale c’è l’impegno dell’Amministrazione pubblica. In conclusione il processo ha reso l’Amministrazione più vicina al cittadino, che è maggiormente consapevole che le scelte pubbliche non sono frutto di valutazioni personali dei tecnici o degli amministratori ma spesso dipendono da logiche legate al bilancio comunale, a legislazioni nazionali, regionali o di ambiti organizzativi che fanno capo all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Indice di partecipazione

22 / 24

Livello di partecipazione

EMPOWERMENT

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Anno della certificazione

2018

Sollecitazione realtà sociali

L'inclusione avverrà per cerchi concentrici e secondo il principio delle porte girevoli. TDN (GESTIONE): Al centro del processo c'è il Tavolo di Negoziazione che svolgerà il ruolo di gestore del processo, avrà l ‘incarico di monitorare che tutte le fasce di popolazione, i portatori d'interesse e le risorse del territorio siano costantemente integrate durante tutta la durata del processo, questo significa che sarà sempre possibile svolgere nuovi inviti e accettare nuove candidature purché i candidati siano considerati rappresentativi o portatori di risorse. All'inizio del processo ciascun membro del TDN definirà il segmento di popolazione che s'impegna a rappresentare e a coinvolgere nel processo e le modalità con cui lo farà. Sarà cura del responsabile del processo verificare che tutte le fasce di popolazione e i portatori di bisogni e risorse siano rappresentati (a titolo esemplificativo si ritiene necessaria la presenza di referenti delle comunità straniere presenti a San Patrizio, di giovani, del tessuto associativo e sportivo, dei proprietari di immobili abitativi e/o commerciali, degli anziani, delle donne, dei commercianti, del tessuto imprenditoriale ecc) Ciascun membro avrà inoltre delle funzioni di staff nella gestione delle riunioni (verbalizzazione, documentazione visiva, time keeper ecc). Il lavoro del TDN sarà supportato da un professionista. COPROGETTAZIONE: gli abitanti di San Patrizio verranno invitati a co-progettare gli interventi di riqualificazione durante la fase tre e i soggetti che lo desiderano potranno collaborare attivamente alla stesura del DocPP (se necessario saranno organizzati dei gruppi di lavoro). CONSULTAZIONE: durante il processo ci saranno diversi momenti in cui verranno adottati strumenti di consultazione dei cittadini. In particolare durate la fase due verranno utilizzati strumenti outreach di contatto diretto al fine di allargare la mappatura dei soggetti da coinvolgere, far emergere criticità e proposte. Nella fase 5 il DocPP verrà di nuovo sottoposto ai cittadini per una validazione finale durante la quale sarà possibile proporre modifiche e integrazioni. Durante tutto il processo inoltre i membri del TDN avranno il compito di validare analisi e proposte attraverso consultazioni con il proprio gruppo di riferimento. INFORMAZIONE: in seno al TDN verranno stabiliti canali differenziati per far sì che le informazioni relative alle diverse fasi del processo possano raggiungere tutta la popolazione di San Patrizio. Inoltre per tutta la durata del processo verrà svolta una costante attività di mappatura volta a raccogliere i contatti dei cittadini e soprattutto dei leader informali che possano con maggiore facilità veicolare le informazioni. Saranno inoltre predisposte infografiche nei luoghi oggetto di progettazione, articoli nel giornalino del comune, una community aperta dedicata al processo sulla pagina facebook del Comune di Conselice e una sezione dedicata nel sito del Comune.

Modalità di inclusione

L'inclusione di nuovi cittadini in forma singola o aggregata sarà un obiettivo costante durante tutta la durata del processo: in tutte le comunicazioni saranno presenti i contatti e sarà pubblicizzata la possibilità per chiunque di candidarsi a partecipare al percorso sia come persona da consultare (tramite interviste o altro durante la fase due) sia come membro del TDN. Come già evidenziato inoltre il TDN avrà il compito di sollecitare attivamente l'inclusione di nuovi soggetti tramite interviste e inviti agli incontri pubblici, e di invitare nuovi membri del TDN ogni volta ci si renda conto della necessità di includere nuovi leader informali, rappresentanti provvisori o portatori d'interessi non ancora rappresentati.

Tavolo di Negoziazione

La prima seduta sarà convocata per chiamata diretta includendo i firmatari dell'accordo formale Atletica San Patrizio e Associazione Culturale Caffè delle Ragazze, il responsabile del processo, un rappresentante politico e altri soggetti rappresentativi di San Patrizio quali il Comitato Sagra del Tortellone Sanpatriziese, Sanpaimola ASD e la Consulta cittadina . Dopo la prima riunione ci si chiederà insieme chi manca e sarà compito dei membri del tavolo fare gli inviti ai nuovi membri. In tutti i canali di comunicazione indicati sarà resa nota la costituzione del TDN e ciascuno potrà candidarsi. Le candidature saranno valutate dai membri del TDN valutando rappresentatività e capacità di mobilitare risorse chiave (economiche, cognitive/culturali, politico-sociali) dei candidati. Il TDN svolge le seguenti funzioni: Garantisce la rappresentatività e la circolazione delle informazioni (ognuno è responsabile di far circolare le informazioni in entrata e in uscita secondo metodi stabiliti insieme e diversi per ogni target) Nomina il Comitato di Garanzia locale Svolge un lavoro costante di mappatura dei contatti e delle risorse del territorio al fine di coinvolgere tutti gli attori chiave e costituire una lista dei contatti per facilitare la circolazione delle informazioni Svolge le interviste nella fase due e in generale fa da cerniera ogni volta si renda necessario validare ipotesi o proposte con la popolazione di riferimento. Progetta e organizza gli incontri pubblici Scrive il DocPP e l'eventuale patto di collaborazione I membri del TDN svolgono inoltre ruoli di staff quali: Verbalizzare gli incontri e pubblicare i verbali Documentare con immagini e grafiche il lavoro del Tavolo Gestire la comunicazione tra i membri del Tavolo Organizzare l'ordine del giorno e preparare prima gli incontri Vegliare sul rispetto dei tempi di discussione (time keeper) Il lavoro del TDN sarà scandito da un regolamento redatto dai membri durante i primi incontri. Per facilitare il lavoro del TDN tutti gli incontri saranno supportati da un facilitatore professionista.

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Apertura

Nella fase di apertura del processo sono previste due modalità di partecipazione, una più consultiva l'altra più deliberativa. Gli strumenti esatti saranno definiti in seno al TDN così da scegliere quelli più adatti al contesto demografico culturale e sociale di San Patrizio. Saranno previsti sicuramente però: diverse occasioni di incontro diretto tramite strumenti outreach diretti e indiretti quali (interviste, focus group, camminata di quartiere) così da coinvolgere target il più possibili eterogenei (donne, lavoratrci/lavoratori, commercianti, giovani e bambini, abitanti di origine straniera) (Fase due) Un incontro in plenaria di democrazia deliberativa attraverso la tecnica dell'OST adeguatamente adattata al contesto, o strumento equivalente (Fase tre)

Strumenti di DDDP adottati nello svolgimento del processo - Chiusura

Nella fase di chiusura del processo sia per quanto riguarda la costituzione e il funzionamento di eventuali gruppi di lavoro (Fase quattro) sia durante l'assemblea plenaria di validazione del DocPP verrà utilizzato lo strumento della Sociocrazia sia per quanto riguarda l'organizzazione dei gruppi di lavoro (doppio legame dei cerchi di lavoro), sia per la risoluzione di eventuali istanze conflittuali. Durante i momenti di incontro in plenaria sarà inoltre utilizzato lo strumento del dot voting (dotmocracy.org) per definire le priorità.

Modalità di comunicazione dei risultati del processo

I risultati del processo partecipativo verranno comunicati tramite il sito istituzionale del Comune di Conselice e attraverso la sezione dedicata sulla pagina Facebook del Comune, oltre che sulle pagine e notiziari delle associazioni locali. Verrà inoltre data comunicazione alle principali testate giornalistiche locali e attraverso una sezione dedicata sul periodico trimestrale del Comune di Conselice. Saranno pubblicati: Una relazione sul processo realizzato e documento di valutazione del Comitato di Garanzia Locale; Il documento di proposta partecipata (DocPP) e la validazione del Tecnico di garanzia; L’atto deliberativo di recepimento del DocPP.

Sintesi della valutazione regionale

Conforme ai criteri di qualità tecnica di cui all’art. 17 della L.R. n. 15/2018, e ai requisiti stabiliti nell’allegato 1 alla Deliberazione di Giunta regionale n. 1763/2018

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Anno Finanziamento

2018

Importo finanziato dal Bando

7.000,00 €

Tipologia di Soggetto proponente

Comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti

Settore Premiante

Modelli collaborativi per lo sviluppo sostenibile e per la progettazione e riqualificazione di spazi urbani pubblici o privati ad uso pubblico, anche improntati alla cooperazione e co-gestione dei beni comuni urbani

Accordo

Si

Istanze

Si

Petizioni

No

Altre manifestazioni di interesse (articoli di giornale, blog, ecc.)

No

Comitato di garanzia locale

Il TDN durante le prime sedute incaricherà due membri interni al TDN e ne segnalerà uno esterno da invitare che si occuperanno di proporre al TDN un sistema di monitoraggio del processo che indichi: Aspetti da monitorare (sicuramente azioni, tempi, metodi, imparzialità) e relativi criteri e indicatori. Modalità di gestione del monitoraggio (strumenti scelti) Momenti di monitoraggio (sicuramente tutti i momenti pubblici e almeno due momenti di valutazione dell’operato del TDN) Esiti del monitoraggio (Condivisione con il TDN ed eventuale correzioni) Speciali indicazioni su come si svolgerà il monitoraggio nelle fasi successive al termine del processo Il membro esterno al TDN sarà scelto tra persone coinvolte nel processo e radicate nel tessuto di San Patrizio. I tre soggetti indicati insieme ad un soggetto politico (assessore o sindaco) costituiranno il Comitato di garanzia. Il Comitato avrà il compito di svolgere il monitoraggio come definito e s’impegnerà a produrre almeno tre documenti di sintesi: Uno su strumenti metodi e tempi del monitoraggio. Uno di restituzione dopo il primo incontro pubblico (fase tre) sugli esiti della valutazione relativa alle prime tre fasi Uno di restituzione subito dopo il secondo incontro pubblico (fase cinque) sugli esiti della valutazione generale del processo e su come continuerà il lavoro di monitoraggio Il TDN è tenuto a rispondere in forma scritta alla valutazione. I documenti prodotti dal Comitato di Garanzia e le risposte del TDN dovranno essere pubblicati entro una settimana dalla loro produzione.

Monitoraggio del processo partecipativo

Il DocPP conterrà una sezione specifica dove saranno indicati modi e tempi del monitoraggio successivo alla fine del processo. Sarà redatto un piano che indichi le azioni che dovranno seguire la fine del processo, i rispettivi tempi e la persona che ne è responsabile. Una volta concluso il processo il Comitato di Garanzia Locale, allargato a nuovi componenti che si candideranno a farne parte, s’impegna a monitorare e supportare l’attuazione delle decisioni adottate nel DocPP dandone evidenza nei canali di pubblicazione indicati.

Cofinanziamento

Si

Percentuale Cofinanziamento

30%

Processo in zone terremotate

Non prevista come premialità nel bando di riferimento

Allegati

Scheda progetto e/o allegati

comune di conselice.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

comune conselice validazione docpp.pdf /

Relazioni del Soggetto Titolare

media/comune conselice relazione finale.pdf /

Documento di proposta partecipata e/o relativi allegati

comune conselice docpp.pdf

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio partecipazione su documentazione regionale
Data ultima modifica: 09/03/2020
torna all'inizio del contenuto