PROVE DI FUSIONE

Processo

Stato di avanzamento

Concluso

Natura Processo

Processo non certificato

Durata (mesi)

12

Gestione di Processo

Titolari della decisione

Comune di Mirabello / Comune di Sant'Agostino

Soggetti esterni

ERVET spa / Genius Loci / Regione Emilia-Romagna

Partecipanti

Singoli cittadini

Caratteristiche

Struttura responsabile del processo

Sindaco del Comune di Mirabello e assessori Comunali dei Comuni di mirabello e Sant'Agostino. - Ervet S.p.A.

Mappa di Impatto

archive/20168241238390.1037.jpg

Ambito di intervento

Assetto Istituzionale

Tematica specifica

Fusione di Comuni

Attività istituzionale correlata al processo di partecipazione

Altre iniziative

Tipo di partecipazione

Non regolata

Codecisione

Numero persone partecipanti (stimate o effettive)

50

Tra i soggetti partecipanti si registra la presenza femminile

Si

Riscontro della prevalenza di genere fra i partecipanti

Maschile

Conciliazione con tempi di vita e lavoro dei partecipanti nella gestione del processo

Si

Note alla presenza femminile

Gli incontri sono stati organizzati in orario serale per consentire la maggior partecipazione possibile. Nonostante questo, si è registrata una netta prevalenza di uomini

Anno di avvio

2016

Anno di chiusura

2016

Fasi del percorso

E’ stato co-progettato con i rappresentanti dei comuni di Mirabello e Sant’Agostino tenendo in conto il fatto che quest’ultimo Comune è attualmente commissariato. Si è sviluppato in un ciclo di tre incontri dedicati a raccogliere idee e proposte per il futuro di queste due comunità rispetto a tre temi, indicati dalle due amministrazioni come centrali per la fusione: giovani, ambiente, servizi. Il calendario: 1. SANT’AGOSTINO, 29 GIUGNO 2016 (18.00 - 21.00) - SALA BONZANI: PROVE DI FUSIONE: LA COMUNITA’ CHE VORREI Cosa pensano i giovani di Sant’Agostino e Mirabello della fusione? Cosa vorrebbero dal futuro dalla loro comunità? 2. MIRABELLO, 4 LUGLIO 2016 (19.00 – 22.00) – CAMPO SPORTIVO: PROVE DI FUSIONE: PARLIAMO DI AMBIENTE E TERRITORIO Ambiente e territorio sono una risorsa strategica per le comunità di Sant’Agostino e Mirabello. Quale potrà essere l’impatto del Comune unico su questa importante risorsa? 3. SAN CARLO, 11 LUGLIO 2016 (19.00 – 22.00) - SALA DELLA FILARMONICA: PROVE DI FUSIONE: PARLIAMO DI SERVIZI Quando si parla di fusione si parla spesso di servizi. Quale potrà essere l’impatto del Comune unico sui servizi offerti su questo territorio?

Utilizzo di piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali

Figure Professionali

Facilitatori (Esterni)

Territorio Interessato

Mirabello / Sant'Agostino

Tecniche di Partecipazione

EASW (European Awarness Scenario Workshop) / Future search conference / World Cafè / Consensus workshop

Obiettivi e Risultati

Obiettivi

Su richiesta delle Amministrazioni Comunali dei due comuni di Mirabello e Sant'Agostino si è deciso di organizzare il percorso partecipato, dedicato a promuovere una riflessione tra i cittadini dei diversi comuni sul futuro del Comune unico e sui possibili obiettivi della fusione.

Risultati Attesi

Accompagnare il processo di fusione con iniziative partecipate tese all'individuazione delle priorità dei cittadini rispetto alla prospettiva del nuovo comune unico.

Documenti condivisi

No

Risultati conseguiti

Sul Tema della Socialità: Più volte negli incontri è stata sottolineata la necessità di ritrovare forme ed occasioni di socialità che, soprattutto dopo il terremoto, sono diventate meno frequenti nei due comuni. Mancano luoghi ed iniziative che sostengano una vita sociale nella comunità. L’esigenza è sentita da giovani ed anziani ma anche dalle associazioni che vorrebbero spazi più adatti a svolgere le loro attività con il pubblico. Tra le proposte lanciate su questo tema c’è quella di organizzare manifestazioni ed iniziative sportive e culturali che possano anche attrarre persone che non risiedono nei due comuni. E quella di costruire luoghi che possano accogliere attività sportive o attività culturali promosse dalle associazioni. Sul tema della mobilità: In gran parte delle fusioni la questione mobilità, associata all’accessibilità ai servizi, è considerata molto importante. Negli incontri svolti la questione è stata sentitissima e declinata in almeno tre modi diversi: mobilità ciclabile, trasporto pubblico, traffico di attraversamento dei comuni. Il servizio corriere è giudicato da tutti insufficiente, così come il traffico che attraversa i centri è visto come un problema. La mobilità ciclabile è importante per consentire ai giovani di spostarsi, ma anche per costruire legami tra le diverse frazioni, i due comuni e gli altri centri della zona. La ciclabile Mirabello Sant’Agostino è certamente il simbolo di questa esigenza – praticamente tutti hanno chiesto che sia completata. Ma anche il collegamento con Cento e Ferrara è stato visto da molti come importante. Sul tema dell'estetica dei luoghi: L’esigenza di veder migliorata l’estetica dei luoghi – soprattutto dopo il terremoto, è molto sentita. L’estetica riguarda il costruito, i colori e gli stili delle abitazioni, l’arredo urbano, le pavimentazioni o il completamento della ricostruzione. Ma anche una maggior pulizia delle strade e manutenzione del verde pubblico, su cui la proposta è di impegnare in modo diretto la cittadinanza e le associazioni sulla scia di esperienze maturate in altri comuni italiani.

Indice di partecipazione

18 / 24

Livello di partecipazione

PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Elementi Correlati alla Certificazione di Qualità del Tecnico di Garanzia

Elementi Correlati all’adesione al Bando Regionale Annuale

Crediti

Processo segnalato da

Osservatorio Partecipazione
Data ultima modifica: 19/11/2020
torna all'inizio del contenuto